Overview

Nigeria
Siamo presenti in Nigeria dal 1962 e lavoriamo nel settore Exploration & Production onshore e offshore. Come sosteneva il nostro primo Presidente Enrico Mattei “il petrolio è loro”: per questo condividiamo con gli abitanti del Paese risorse, tecnologie, progetti e li sosteniamo nello sviluppo di nuove attività, in particolare quelle agricole. Nel 2014 la Petroleum Technology Association of Nigeria ha riconosciuto due società Eni come migliori organizzazioni del settore Oil & Gas nel promuovere lo sviluppo locale.

Exploration & Production

Siamo presenti in Nigeria dal 1962 e nel 2015 la produzione di idrocarburi in quota Eni è stata di 137 mila boe/giorno. L’attività è condotta su una superficie sviluppata e non sviluppata di 32.015 chilometri quadrati (7.432 chilometri quadrati in quota Eni) concentrata nelle aree onshore e offshore del Delta del Niger. Nella fase di produzione e sviluppo Eni è operatore:
  • nell’onshore dei quattro Oil Mining Leases (OML) 60, 61, 62 e 63 (Eni 20%)
  • nell’offshore degli OML 125 (Eni 85%), OPL 245 (Eni 50%) e partecipa nell’OML 118 (Eni 12,5%)
  • nei service contract OMLs 116 e 119.

Attraverso la SPDC JV, la principale joint venture petrolifera del Paese, Eni partecipa con una quota del 5% in 19 blocchi onshore e con una quota del 12,86% in 2 blocchi dell’offshore convenzionale. Nella fase esplorativa Eni è operatore:
  • delle OML 134 (Eni 85%) e OPL 2009 (Eni 49%) nell’offshore
  • dell’OPL 282 (Eni 90%) e OPL 135 (Eni 48%) nell’onshore. Inoltre partecipa nell’OML 135 (Eni 12,5%).
L’attività Eni in Nigeria è regolata da Production Sharing Agreement e da contratti di concessione e, in due titoli, da contratti di servizio nei quali Eni agisce in qualità di contractor per conto delle compagnie di Stato.

Blocchi OMLs 60, 61, 62 e 63
Le quattro licenze onshore hanno fornito nel 2015 oltre il 40% della produzione Eni nel Paese, pari a circa 58 mila boe/giorno. La produzione di liquidi e gas è supportata dall’impianto di Obiafu-Obrikom della capacità di trattamento di circa 28 milioni di metri cubi/giorno di gas e dal terminale di carico delle petroliere a Brass con la capacità di stoccaggio di circa 3,5 milioni di barili di petrolio. Una parte significativa delle riserve di gas delle quattro licenze è destinata all’impianto di liquefazione di Bonny Island Nigeria-LNG. Parte della produzione di gas alimenta la centrale termoelettrica a ciclo combinato di Kwale-Okpai della capacità di generazione di 480 MW. Nel 2015 2014 le forniture alla centrale sono state di circa 2 milioni di metri cubi/giorno, pari a circa 12 mila boe/giorno (circa 3 mila boe/giorno in quota Eni).

Proseguono le attività di sviluppo dell’area:
  • il programma di flaring down e valorizzazione del gas associato continua presso le flow station di Kwale/Oshi e l’oil center di Ebocha. Nel 2015 il programma ha raggiunto una riduzione di circa l’85% dei volumi bruciati; e
  • il progetto di gestione delle acque di produzione attraverso la realizzazione di sistemi di raccolta, trattamento e re-iniezione in giacimento. Nel corso del 2015 è stato completato il primo hub di trattamento con la realizzazione di facility con capacità complessiva pari a 60 mila barili/giorno.

Blocco OML 118
Nel 2015 il giacimento Bonga ha prodotto circa 19 mila barili/giorno di petrolio in quota Eni. La produzione è supportata da un’unità FPSO (unità galleggiante di produzione, stoccaggio e scarico) della capacità di trattamento di 225 mila barili/giorno e di stoccaggio di 2 milioni di barili. Il gas associato è convogliato su una piattaforma di raccolta situata sul campo EA e da qui inviato all’impianto di liquefazione di Bonny. Nel corso dell’anno è stato conseguito lo start-up produttivo del giacimento Bonga NW, con l’allacciamento di ulteriori pozzi produttori e iniettori all’esistente FPSO.

Blocco OML 125
La produzione è fornita dal giacimento Abo che nel 2014 ha prodotto circa 22 mila barili/giorno di petrolio in quota Eni. La produzione è supportata da un’unità FPSO della capacità di trattamento di 45 mila barili/giorno e di stoccaggio di 800 mila barili. Sono state completate le attività con conseguente avvio produttivo del progetto Abo fase 3 con l’allacciamento di due ulteriori pozzi produttori alle esistenti facility produttive dell’area.

SPDC Joint Venture (NASE)
Nel 2015 la produzione fornita dalla SPDC JV ha rappresentato circa il 20% della produzione Eni nel Paese, pari a circa 32 mila boe/giorno. Le attività di sviluppo hanno riguardato:
  • nel blocco OML 28 (Eni 5%), le attività di drilling nell’ambito del progetto integrato nell’area di Gbara-Ubie per la fornitura di gas naturale all’impianto di liquefazione di Bonny (Eni 10,4%) e start-up previsto nel 2016; e
  • nel blocco OML 43 (Eni 5%), il programma di sviluppo del giacimento Forcados-Yokri prevede la perforazione di 24 pozzi produttori, l’upgrading delle flowstations esistenti e la realizzazione di facility di trasporto. Lo start-up è atteso nel 2016.

Nigeria GNL
Eni partecipa con il 10,4% nella joint-venture Nigeria LNG Ltd che gestisce l’impianto di liquefazione di gas naturale di Bonny, nella zona orientale del Delta del Niger. L’impianto è in produzione con sei treni della capacità produttiva di 22 milioni di tonnellate/anno di gas naturale liquefatto, corrispondenti a circa 35 miliardi di metri cubi/anno di feed gas. Una settima unità di trattamento è in fase progettuale. A regime la capacità produttiva dell’impianto sarà di circa trenta milioni di tonnellate/anno di GNL, corrispondenti alla carica di circa 46 miliardi di metri cubi/anno di feed gas. Attualmente le forniture di gas all’impianto sono assicurate sulla base di un Gas Supply Agreement della durata residua di diciotto anni dalle produzioni della SPDC JV e della NAOC JV dai blocchi OML 60, 61, 62 e 63 con un impegno contrattuale di fornitura media del prossimo quadriennio pari a circa 80 milioni di metri cubi/giorno (circa 7,5 7,6 milioni in quota Eni equivalenti a circa 48 49 mila boe/giorno). La produzione di GNL è venduta in base a contratti di lungo termine sui mercati statunitense, asiatico ed europeo attraverso la flotta di metaniere della società Bonny Gas Transport, interamente posseduta dalla Nigeria LNG Co. Nel corso dell’anno sono state varate sei nuove metaniere.

Sedi e contatti

Exploration & Production
Naoc-Nigerian Agip Oil Company Limited
No. 40/42 Aguiyi Ironsi Street
Maitama
Federal Capital Territory
Abuja
Tel. (+234) (0) 9 4611900 - 6

Nigerian Agip Oil Company Limited
No. 1 Elsie Femi Pearse Street
Victoria Island
Lagos

Nigerian Agip Oil Company Limited
Naoc New Base
Mile 4 Ikwerre Road
Port Harcourt Rivers State
Port Harcourt
Tel. (+234) (0) 84 465010 - 9
Back to top