Eni è risultata prima nella ricerca sulla trasparenza nel corporate reporting condotta da Transparency International Italia su un campione di 15 tra le maggiori aziende italiane.

Le aziende vengono valutate su quanto rendono pubblico in tre ambiti:

  • Informativa sui programmi anticorruzione - ACP;
  • Trasparenza organizzativa - TO (pubblicazione delle consociate, collegate, ecc);
  • Country-by-country reporting – CBC (informazioni economico-finanziarie per Paese di presenza).


Eni
ha ottenuto il massimo punteggio nei primi due ambiti di analisi.

La ricerca è stata per la prima volta condotta in Italia, sulla base della metodologia sviluppata da Transparency International e già applicata alle 105 maggiori aziende nel Mondo nel 2012 ( tra cui Eni).

L’evento di presentazione dei risultati dello studio si terrà a Milano il 3 Ottobre 2013 presso Unioncamere Lombardia.  

Edizione internazionale della ricerca

E’ nel frattempo iniziata la revisione della ricerca internazionale. La pubblicazione è prevista per i primi mesi del 2014.

Nella precedente edizione (agosto 2012), Eni aveva ottenuto un punteggio complessivo di 5,9 (max 8,3 di Statoil, min 1,1 di Bank of China), collocandosi al 33° posto (su 105).

Back to top