Eni per sottolineare il proprio impegno a fianco di tutte le donne, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, vuole contribuire alla divulgazione del numero di pubblica utilità 1522, istituito dal 2006 presso il Dipartimento per le Pari Opportunità, fornendo così un aiuto immediato e concreto alle donne vittime di violenza e, dal 2009, anche di stalking.

Il numero è attivo 24 ore su 24, 365 giorni all’anno ed è accessibile dall'intero territorio nazionale gratuitamente, sia da rete fissa che mobile, con un'accoglienza disponibile nelle lingue italiano, inglese, francese, spagnolo, russo e arabo. Le operatrici telefoniche dedicate al servizio forniscono una prima risposta ai bisogni delle vittime di violenza di genere e stalking, offrendo informazioni utili e un orientamento verso i servizi socio-sanitari pubblici e privati attivi a livello locale. Il servizio mediante l'approccio telefonico, consente un avvicinamento graduale da parte delle vittime con l'assoluta garanzia dell'anonimato.

Eni, proprio in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, sarà presente il 25 Novembre, presso l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York,  come partner del tour internazione di Ferite a morte, lo spettacolo teatrale scritto e diretto da Serena Dandini in collaborazione con Maura Misiti, ricercatrice del CNR.

Il progetto teatrale è pensato per dare voce alle donne vittime di femminicidio che hanno perso la vita per mano di un marito, un compagno, un amante o un "ex".

Back to top