Per la prima volta arrivano all’estero le Lezioni di Storia - ideate e realizzate dagli Editori Laterza - che da anni registrano un grande successo di pubblico in molte città italiane: da Roma a Milano, da Genova a Trieste.
 
L’invenzione  dell’Italia è il titolo del ciclo di 12 incontri che gli Editori Laterza propongono a Londra, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Culturae il sostegno di Eni e Intesa San Paolo.

 

 

Nella prestigiosa sede di Belgrave Square, il venerdì pomeriggio alle ore 18.30 dal 25 ottobre 2013 al 9 maggio 2014, a cadenza quindicennale, alcuni tra i maggiori storici italiani e inglesi racconteranno la storia d'Italia prima e dopo l'Unità, tracciando il percorso che nei secoli ha portato a L’invenzione dell’Italia.       

Come si è formata l'idea di Italia che è stata alla base dell’unificazione? E quale è l’immagine che se ne ha oggi dentro e fuori il Paese? Nel cibo e nell'arte, nella politica e nella religione, nei suoi eroi positivi e nei suoi aspetti controversi, alcuni tra i maggiori storici italiani e inglesi risponderanno a queste domande.

Il programma

In 12 incontri verranno ripercorse le tappe che hanno contribuito alla creazione di un sentire identitario e di una storia  comune: protagonista sarà l'Italia dei comuni medievali e della loro lotta per la libertà contro il Barbarossa con Alessandro Barbero, della finanza e dei commerci con Amedeo Feniello, delle arti nel Rinascimento con Sheila Hale e della religione controriformista con Massimo Firpo; seguirà l’incontro sulla lingua italiana attraverso il canone delle opere di Dante, Manzoni e Meneghello con Giulio Lepschy e quello sulle origini della mafia con John Dickie.

Lucy Riall racconterà il mito di Garibaldi nel Risorgimento e Massimo Montanari l’unificazione in cucina attraverso l’opera di Pellegrino Artusi; Emilio Gentile racconterà l’Italia del fascismo a partire dalla marcia su Roma mentre il quadro della politica del secondo dopoguerra sarà delineato da Christopher Duggan.

La narrazione dei cambiamenti della società e dei nuovi stile di vita degli anni Sessanta sarà affidata a Simona Colarizi, infine John Foot racconterà l’Italia di Pertini e della Coppa del mondo di calcio del 1982.

Back to top