Eni è main partner a For President, dal 19 Settembre al 6 Gennaio 2013 a Torino.

Eni partecipa in qualità di main partner a For President, la prima mostra ad essere dedicata ad ogni aspetto delle elezioni presidenziali americane dal 19 Settembre al 6 Gennaio 2013 a Torino,  presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo.
Il progetto di Mario Calabresi, in collaborazione con la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Magnum Photo e La Stampa, ripercorre 50 anni di campagne elettorali, da quella di JFK a Barack Obama, attraverso le immagini dei reporter Magnum, ma anche di opere d’arte contemporanea, documentazione televisiva, la pubblicità e la grande produzione di gadget dei candidati.

Negli spazi della Fondazione, le opere degli artisti che si sono ispirati alle elezioni per la loro ricerca si mescoleranno con le immagini storiche dell’agenzia Magnum, la più prestigiosa e antica cooperativa di fotografi al mondo.

La mostra accompagna gli ultimi due mesi di campagna elettorale con conferenze, proiezioni ed eventi speciali, fino a culminare il giorno dell’elezione del 45mo presidente, il 6 novembre 2012. Per l’occasione lo spazio della Fondazione Sandretto Re Rebaudengosi trasforma in una eccezionale sala stampa dalla quale il pubblico potrà seguire i risultati in diretta del più importante evento politico dell’anno.

Un ricco programma di attività educative a margine dell’esposizione sono rivolte a bambini, ragazzi, studenti universitari, insegnanti e famiglie con laboratori, momenti di approfondimento e di dialogo sui temi offerti dalla mostra, con l'obbiettivo di vivere gli spazi espositivi come luoghi di apprendimento non formale.

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo ha scelto, infatti, per l’occasione una forma innovativa di comunicazione attraverso la figura del Mediatore Culturale il quale instaura e facilita il contatto con le opere, fornendo indicazioni, sollecitando il dialogo e valorizzando le interpretazioni individuali.

Il progetto ha l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il Patrocinio dell’Ambasciata USA, oltre alla collaborazione della New York University e del Museo del Cinema di Torino.

Back to top