Torna anche quest'anno l'appuntamento con promosso da Eni e Legambiente, il 27 novembre, ore 9:00, presso Università di Bologna Alma Mater Studiorum – Aula S. Lucia.

Eni e Legambiente si incontrano, ancora una volta, per discutere i grandi temi legati all’ambiente con il progetto, il futuro del Pianeta, gli scenari dell’energia, condividendo la convinzione che la ricerca sia un elemento essenziale per lo sviluppo del sistema energetico globale futuro basato su fonti pulite, economiche, non esauribili.

Eni e Legambiente hanno scelto di dedicare la VI Conferenza Internazionale Energythink alla Chimica Verde, una tra le più attuali aree di sviluppo economico sostenibile.  

In questa prospettiva Corrado Clini, Direttore Generale Sviluppo Sostenibile, Clima, Energia presso il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare interverrà nella prima parte della conferenza.

I lavori saranno aperti da Ivano Dionigi, Rettore dell'Università di Bologna, Sabina Ratti, Senior Vice President Sostenibilità di Enie Rossella Muroni, Direttore di Legambiente.

A seguire il focus dedicato alla Chimica Verde e bioeconomia in Italia al quale parteciperanno Daniele Ferrari, CEO di Versalis SpA – Vice Presidente Federchimica; Catia Bastioli, CEO di Novamont SpA; Stefano Ciafani, Vice Presidente di Legambiente; Guido Ghisolfi, Vice Presidente di Mossi & Ghisolfi.

La Conferenza

Ad introdurre le linee guida della conferenza saranno Peter Bakker, President, World Businness Council for Sustainable Development (WBCSD)e Christian Patermann, State Government of North-Rhine Westphalia, Germany & Former Director European Commission.

A chiudere la conferenza una sezione tematica che vedrà alternarsi gli interventi di Gregory Stephanopulos, W. H. Dow Professor of Massachusetts Institute of Technology; Giulia Gregori, Board Member of BRIDGE (the European Biobased Industry Public Private Partnership); Gabriele Centi, Professore dell’Università di Messina; Luca Lazzeri, Ricercatore CRA-CIN Bologna.

Back to top