Roma, 25 giugno 2012 – Quasi cinque milioni di italiani hanno fatto rifornimento nelle stazioni Eni e Agip aderenti a Riparti con Eni: è il bilancio del secondo fine settimana di promozione che ha registrato volumi di vendita mediamente pari a 4-5 volte il livello venduto nei week end precedenti all'avvio dell'iniziativa e in crescita di circa il 50% rispetto ai già notevoli risultati dello scorso.

A fronte del grande successo riscontrato, già dal week end appena trascorso l'orario della promozione è stato esteso dalle 24 della domenica alle 7 di mattina di lunedì. Inoltre, in linea con il calo delle quotazioni internazionali, il prezzo della benzina e del gasolio è stato ridotto di 2 centesimi ulteriori al litro: su tutto il territorio nazionale, quindi, incluse le dieci regioni in cui sono in vigore accise regionali addizionali sulla benzina, i consumatori hanno potuto acquistare in modalità iperself benzina a 1,58 €/litro e gasolio a 1,48 €/litro.

L'affluenza dei clienti, con relativa formazione di code agli erogatori, è stata ininterrotta fino alle ore 21, sia nella giornata di sabato che la domenica, e in leggera attenuazione nelle ore notturne.

Il rifornimento medio è stato pari a circa 30 euro, corrispondenti a circa 20 litri. Il 20% dei volumi è stato acquistato con pagamento bancomat, il restante 80% in contanti.

Nel corso della domenica circa 150 stazioni di servizio Eni e Agip (meno del 5% del totale delle aderenti) hanno sospeso le vendite per esaurimento scorte, ma sul sito www.riparticoneni.com (1,2 milioni di accessi nelle prime 2 settimane) e attraverso il call center sono state segnalate in tempo reale le stazioni alternative piú prossime.

Back to top