Le parole chiave: innovazione, cooperazione, cultura.

San Donato Milanese, 28 gennaio 2011 – Lo spot dello scorso anno per il lancio della nuova comunicazione Eni, con la sua atmosfera sognante e la grazia delle mani che disegnavano sulla sabbia con una tecnica ancora poco nota, aveva colpito per novità e semplice eleganza. E’ la sand artist Ilana Yahav, a firmare ancora la nuova campagna istituzionale Eni, dal 30 gennaio in tv, sulla stampa, nelle sale cinematografiche e sul web.

Attraverso la sabbia, le sue molteplici sfumature e la sua duttilità, la videomaker interpreta tre tratti distintivi dell’azienda: innovazione, che è la capacità di immaginare il futuro, cooperazione, che esprime la volontà di Eni a contribuire allo sviluppo e al benessere delle comunità in cui opera, e cultura, che è il rispetto per le diverse realtà che Eni incontra negli oltre 70 paesi nel mondo in cui è presente.

Importanti le novità di questa nuova campagna, sia nelle immagini girate in piano sequenza, sia nel fascio di energia luminosa che accompagna l’intera performance, in un viaggio tra parole simbolo. Dalle mani dell’artista si delineano, come per incanto, immagini diverse: il sole che indica l’innovazione, due mani che si stringono, simbolo della collaborazione e un libro, che rappresenta l’incontro di culture diverse.

La voce narrante è quella di Pia Lanciotti, attrice di teatro formatasi alla scuola di Giorgio Strehler, mentre la colonna sonora è interpretata dalla giovane Erica Mou, artista dell’etichetta discografica Sugar impegnata in questo periodo con il suo disco di esordio.

La nuova comunicazione di Eni ha già coinvolto oltre 100 giovani talenti emergenti, provenienti da tutto il mondo e dalle più diverse discipline artistiche, impegnati a rappresentare nelle modalità e negli stili più diversi i temi cari all’azienda: internazionalità, innovazione, ricerca, rispetto. Punti fermi sono la firma dell’artista, la sua interpretazione del cane a sei zampe e la colonna sonora, la rielaborazione di “Don’t stop‘ (Thinking about Tomorrow) dei Fleetwood Mac, che invita a rivolgere il proprio sguardo al futuro, incarnando al meglio la vision Eni.

I lavori dei talenti sono visibili sul sito www.enizyme.com, piazza virtuale di raccolta e fruizione dei contenuti oltre che di interazione con gli artisti.

Back to top