San Donato Milanese (Milano), 23 novembre 2012 – La facilità d’accesso alle proposte culturali è l’obiettivo che Eni persegue, sostenendo le aperture straordinarie della mostra Giovanni Bellini: dall’icona alla storia , dalle ore 10.00 alle 18.00 in orario di apertura del Museo Poldi Pezzoli di Milano, il 26 novembre, il 10 e 17 dicembre 2012, e il 14 gennaio 2013. L'iniziativa rende possibile ammirare gratuitamente l’esposizione.

La mostra nasce a seguito del restauro dell’Imago Pietatis di Giovanni Bellini: l’intervento è stato l’occasione per un’accurata indagine conoscitiva sul disegno preparatorio e sulla tecnica pittorica del dipinto, che sono stati confrontati con quelli di altre opere eseguite dal pittore negli stessi anni.

La mostra illustra l’evoluzione formale dell’iconografia della Pietà nella produzione giovanile di Giovanni Bellini tra il 1457 e il 1470 attraverso l’esposizione, uno a fianco dell’altro, di quattro straordinari capolavori dell’artista raffiguranti questo soggetto conservati al Museo Poldi Pezzoli, all’Accademia Carrara di Bergamo, al Museo Correr di Venezia e al Museo della Città di Rimini.
Sono innumerevoli le iniziative realizzate a Milano con la collaborazione di Eni: Estate al museo, apertura straordinaria dei Musei civici milanesi nel periodo estivo; le aperture serali del Refettorio di Santa Maria delle Grazie, dove Leonardo ha dipinto l’Ultima Cena, e a Palazzo Marino, ormai da quattro anni, l’esposizione di capolavori icone della storia dell’arte.

Fin dai tempi del fondatore Enrico Mattei la cultura rappresenta per Eni un importante terreno di iniziative attraverso cui coniugare la propria natura di grande società energetica con il tessuto sociale e culturale dei paesi in cui opera. Affermarsi come impresa che agisce per lo sviluppo del territorio è il principale obiettivo di ogni progetto. Eni è convinta che favorire l’accesso alla cultura sia un valore e uno strumento di crescita per tutta la società.

Back to top