Da oggi fino al 10 dicembre prossimo presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma Eni promuove la mostra: "L'impresa fa cultura: contributi letterari all'editoria aziendale"

San Donato Milanese, 21 Novembre 2011 – Per celebrare il centenario della nascita di Attilio Bertolucci, Eni e la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma promuovono l'esposizione bibliografica dal titolo L'impresa fa cultura: contributi letterari all'editoria aziendale che si terrà nella sede della Biblioteca Nazionale Centrale (Viale Castro Pretorio, 105 ) da oggi fino al 10 dicembre prossimo.

Il centenario della nascita di Bertolucci coincide quest'anno con la Settimana della cultura di Impresa promossa da ormai dieci anni da Confindustria. Il calendario di appuntamenti è stato arricchito da tavole rotonde, rassegne cinematografiche e una mostra bibliografica dedicate al ruolo che Bertolucci svolse come mediatore culturale tra il mondo dell'arte e quello dell'industria nell'Italia del secondo Novecento, attraverso la stretta collaborazione con Eni, di cui diresse tra il 1955 e il 1963 la rivista aziendale Il gatto selvatico.

Questo contributo fornisce anche lo spunto per allargare la riflessione più in generale al rapporto tra industria e letteratura e porre l'attenzione sul fenomeno degli house organ, periodici culturali a pieno titolo, che fiorì tra gli anni Cinquanta e Sessanta.

In particolare, all'interno della mostra L'impresa fa cultura: contributi letterari dell'editoria aziendale a partire da Il gatto selvatico, sono presenti le più significative riviste di matrice industriale uscite in quegli anni, tra le quali Comunità, Civiltà delle macchine, Esso rivista, Pirelli e La Botte e il violino, un omaggio ai principali artisti, poeti e scrittori che le animarono.
Questo pomeriggio alle 16 sempre presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, Lucia Nardi, responsabile dell'Archivio Storico Eni, modererà la tavola rotonda dedicata alla figura di Attilio Bertolucci. All'incontro interverranno: Daniela Brignone, curatrice dell'Archivio Storico e del Museo Birra Peroni, il giornalista e saggista Enzo Golino, Gabriella Palli Baroni, docente e critico letterario, Giorgio Patrizi, professore di Letteratura Italiana presso l'Università "La Sapienza" di Roma, il giornalista Mario Pirani, l'autore Raffaele La Capria e Sergio Tuffetti, curatore dell'Archivio Nazionale di Cinema d'Impresa di Ivrea e direttore della Sezione di Animazione della Scuola Nazionale del Cinema di Chieri.
A seguire la proiezione del film Il canale di Bernardo Bertolucci, che dà avvio alla rassegna, cinematografica, che si terrà dal 22 al 25 novembre, Compagni di strada. Cineasti, intellettuali e artisti al cinema con l'impresa.

Ancora una volta Eni promuove appuntamenti di qualità nel segno del rapporto virtuoso tra impresa e cultura.

Back to top