San Donato Milanese (Milano), 22 aprile 2013 – Eni è partner di UnaTalks
www.unaqualunque.it, il progetto sperimentale promosso da Sabina Ciuffini nato per dare spazio alla voce delle donne, in modo nuovo e inatteso.

Da oggi alla Fabbrica del Vapore, Milano via Procaccini 4, a partire dalle 19.30, donne con diverso background si confrontano in prima persona per offrire punti di vista e motivi di riflessione sull’universo femminile contemporaneo ma anche emozioni e storie coinvolgenti.

L’energia della parola, la pratica della riflessione e il confronto della condivisione porteranno domani sera alle 19.30 al momento più atteso. Un vero e proprio palcoscenico è stato allestito per la serata finale, che vedrà anche la partecipazione della giovane cantautrice Erica Mou e, attraverso un video di saluto, della performer Ilana Yahav, che negli anni passati hanno contribuito con la loro arte e la loro creatività alla comunicazione Eni.

Ilana Yahav, sand artist israeliana che con la gestualità armoniosa delle mani è capace di dar vita attraverso la sabbia a scenari e mondi onirici, in un video interpreterà con una performance artistica la sigla dell’evento, Una qualunque, realizzata da Ilaria C. Ilana Yahav, che ha firmato due campagne istituzionali Eni, evocherà con le immagini spunti di riflessione e condivisione.

Erica Mou, una delle più interessanti giovani cantautrici italiane, per Eni ha interpretato Don’t stop (Thinking about Tomorrow), cover dello storico brano dei Fletwood Mac che dal 2010 è la colonna sonora di tutti gli spot dell’azienda.

UnaTalks è un momento importante per Eni che vede, nella collaborazione a questa iniziativa, un’occasione per sostenere manifestazioni concrete che stimolino il dibattito costruttivo e che portino il punto di vista femminile a partecipare sempre più attivamente al discorso pubblico.

L’impegno di Eni a sostegno della cultura rispecchia la volontà dell’azienda di porsi come un interlocutore capace di cogliere le aspettative e le esigenze delle comunità. Cultura significa per Eni anche rispetto per le identità locali, valorizzazione delle diversità e inclusione e, di conseguenza, non discriminazione: questo è il modello di sostenibilità Eni, teso a promuovere e sostenere la donna e rispettare e valorizzare le differenze. In questo contesto si inserisce il sostegno al progetto UnaTalks diSabina Ciuffini.

Back to top