San Donato Milanese, 18 marzo 2011 - In relazione all'attuale situazione in Libia, Eni ha concluso oggi le operazioni di rimpatrio dei propri dipendenti, in coordinamento con l'Unità di crisi della Farnesina. Attualmente nel paese non sono presenti dipendenti italiani della società.
La produzione di gas destinata al mercato domestico prosegue
Back to top