Riconoscimenti

I riconoscimenti alla Governance di Eni

Tutti i riconoscimenti nazionali e internazionali attribuiti al sistema di Governance di Eni.

Governance Eni: i risultati del 2020

La Corporate Governance di Eni si fonda sui principi di integrità, trasparenza e correttezza e nel corso degli anni ha ricevuto importanti riconoscimenti a livello nazionale e internazionale, in particolare per la chiarezza e trasparenza nella comunicazione. Di seguito i risultati di Governance conseguiti nel 2020. 

Integrated Governance Index 2020

Eni ha conquistato il secondo posto nella classifica generale dell’Integrated Governance Index 2020, a pari merito con un’altra società. Si è classificata al secondo posto anche nell’area straordinaria di indagine, che quest’anno ha riguardato la ESG Digital Governance.

L’Integrated Governance Index, giunto nel 2020 alla quinta edizione, è un indice quantitativo costruito sulla base di un questionario rivolto alle aziende, volto a misurare il grado di integrazione dei fattori ESG (Environmental, Social and Governance) nelle strategie aziendali.

Il risultato conferma l’impegno di Eni per una governance in grado di orientare tutte le funzioni strategiche, in modo integrato, verso la creazione di valore sostenibile.

L’analisi del World Business Council for Sustainable Development

Eni è stata inclusa, per il secondo anno consecutivo, tra le 10 aziende con la migliore reportistica di sostenibilità nell’analisi del World Business Council for Sustainable Development (WBCSD), classificandosi tra i Top Performer. L’indagine del WBCSD viene effettuata annualmente con l’obiettivo di migliorare le azioni delle imprese verso una transizione sostenibile. L’edizione di quest’anno ha coinvolto 158 aziende di vari settori.

Nell’analisi del WBCSD Eni è citata come esempio di good practice in ambito “Sustainability governance”, per la chiara descrizione dei ruoli e delle responsabilità del Consiglio di Amministrazione e dei Comitati sulle tematiche di sostenibilità, e in particolare sul clima. Tra gli elementi valutati positivamente, inoltre, anche la distinzione tra ruoli gestionali a livello centrale e locale e la distinzione tra gli obiettivi di sostenibilità del piano di incentivazione di breve termine e di quello a lungo termine dell'Amministratore Delegato di Eni, con obiettivi separati fissati per i dirigenti con responsabilità strategiche.

PDF 2.76 MB

12/11/2020 - 12:00 PM