Lavorare in Enilive

Opportunità professionali nella società di Eni dedicata alla mobilità sostenibile.

Enilive è la nuova società di Eni che integra le bioraffinerie, il business del biometano e la rete di punti vendita multienergy e multiservice.

L’obiettivo è quello di fornire alle persone servizi per la mobilità sostenibile e prodotti decarbonizzati, al fine di accelerare il percorso verso la neutralità carbonica, creando, contestualmente, valore da investire nella crescita. La proposta, sempre più integrata, è di un mix di soluzioni che include vettori energetici come biocarburanti prodotti esclusivamente da scarti e da colture non in competizione con cicli alimentari, biometano, idrogeno ed elettrico, insieme a servizi come il car sharing – anche elettrico – Enjoy che contribuisce a decongestionare il traffico nei centri urbani.
Tra le innovazioni, è già attiva a Venezia la prima stazione di servizio Enilive Station in Italia per il rifornimento di idrogeno.

Scopri le nostre opportunità professionali

Tutte le opportunità in Enilive

Visualizza tutte le offerte di lavoro sulla nostra piattaforma dedicata.

Perché lavorare per Enilive e quali sono i ruoli e requisiti più richiesti?

Lavorando in Enilive avrai l’opportunità di contribuire all’impegno di Eni per raggiungere il net-zero carbon entro il 2050. La società mira a un assetto industriale che riduce le emissioni dalle proprie attività produttive (scope 1 e 2) e che, con la diminuzione della domanda di carburanti fossili, azzera nel tempo anche la componente scope 3 delle emissioni carboniche attraverso la vendita ai propri clienti di prodotti bio, green e blu, identificando un modello distintivo nel panorama energetico mondiale.

In Enilive si ricercano persone con competenze tecnico-scientifiche, economiche e di marketing che abbiano voglia di contribuire alla sfida della transizione energetica con entusiasmo e passione. Tra le altre soft skill più ricercate per lavorare in questo ambito ci sono la flessibilità, l’efficacia comunicativa, capacità relazionali e di gestione del rapporto con il pubblico.

Gli ambiti variano dalla bioraffinazione, alla commercializzazione e distribuzione di tutti i vettori energetici per la mobilità tra cui i carburanti anche di natura biologica come l’HVO (Hydrogenated Vegetable Oil) e il biometano, le ricariche elettriche nelle stazioni di servizio e l’idrogeno, i bitumi, lubrificanti e combustibili in genere, nonché l’offerta dei servizi connessi alla mobilità come il car sharing Enjoy, la ristorazione e in generale i servizi presenti nei punti vendita.

Alcuni dei ruoli più ricercati?

Eccoli di seguito:

  • Commerciale per la rete delle Eni Station per il mercato tradizionale
  • Field Food manager, dedicati ai servizi alla persona
  • Specialisti nell’ambito marketing
  • Tecnici di manutenzione per i punti vendita Eni Station sul territorio nazionale
  • Profili di natura tecnica per le bioraffinerie (Gela e Venezia) e per gli impianti destinati alla produzione di biometano
  • Specialisti per le attività di programmazione e a supporto della gestione delle Bioraffinerie
  • Figure specializzate nell’analisi degli scenari per cogliere opportunità di sviluppo business internazionali e nazionali in ambito Bioraffinazione, Biofeedstock e Biometano.

Gli ambiti di lavoro possono variare in base alle numerose sedi in Italia

Scopri di seguito quali:

  • Roma: sede direzionale e funzioni di staff
  • Venezia: prima bioraffineria al mondo produttrice di HVO, olio vegetale idrogenato
  • Gela: bioraffineria per il trattamento di biomasse
  • La Eni station coprono in maniera capillare tutto il territorio italiano, i nostri commerciali seguono le aree di riferimento su tutta la rete.

 

Scopri le storie di chi lavora in Enilive

Enilive Station: da stazione di servizio a “mobility point”

Abbiamo trasformato le Eni Station in Enilive Station, luoghi completamente dedicati alla mobilità, alla persona e alla vettura, i cui servizi spesso possono essere gestiti con un rapido click dall’App Enilive. Ricoprono un ruolo nuovo, integrato, dove si combinano l’utilizzo di carburanti tradizionali e nuove forme di energia alternativa. Nelle Enilive Station è possibile usufruire dei servizi Enjoy rinnovati, di servizi di ristorazione (Eni Cafè), delle aree Eni Parking e dei punti Eni Charge dedicati alla ricarica della propria auto elettrica grazie a colonnine per la ricarica fast e ultrafast.

Muoversi in libertà con Enjoy

Nelle principali città italiane, come Milano, Torino, Roma, Bologna e Firenze, è disponibile il car sharing di Enilive Enjoy, un servizio di noleggio di autovetture e cargo prenotabile con una semplice app. Si tratta di un servizio di mobilità alternativa all'utilizzo dei mezzi privati, con benefici sulla decongestione del traffico e sulla qualità della vita di chi vive e si sposta in città, per lavoro e non solo.

La flotta di Enjoy, è diventata anche elettrica con l’introduzione delle city car XEV YOYO, che sono sempre operative grazie al battery swapping, la sostituzione della batteria in alternativa alla ricarica dalle colonnine.

Enilive

La società dedicata alla mobilità, un business multi-energy e multi-service focalizzato sul cliente.

Bioraffinazione e Biocarburanti

Nel 2014 è stata avviata la produzione di biocarburanti attraverso la trasformazione di oli vegetali e biomasse di scarto in HVO (olio vegetale idrogenato), che addizionato al gasolio dà vita al carburante premium Eni Diesel +. Il biocarburante HVO, di cui Enilive è l’unico produttore in Italia e il secondo in Europa, può essere utilizzato anche puro al 100%. Grazie allo sviluppo di tecnologie proprietarie, le raffinerie di Venezia e Gela, sono state completamente trasformate e convertite alla lavorazione di materie prime di origine biologica. A partire da marzo 2021, Eni ha siglato accordi con alcuni Paesi africani per lo sviluppo di colture oleaginose sostenibili, in particolare il ricino, e per l’avvio di progetti agricoli mirati e la raccolta di scarti e residui agricoli non in competizione con cicli alimentari. Enilive è inoltre impegnata nello sviluppo di carburanti sostenibili alternativi per l’aviazione (SAF – Sustainable Aviation Fuels) per la decarbonizzazione del trasporto aereo.



Back to top
Back to top