Overview

L’approvvigionamento e la vendita di gas naturale
In questo approfondimento:

  • i dati sulla commercializzazione all’ingrosso di gas naturale sul mercato italiano ed europeo (principalmente produzione e contratti long-term)
  • i dati sulla commercializzazione all’ingrosso di gas naturale a livello globale (principalmente relativa alla filiera GNL)
  • la tabella con i dati sui mercati di vendita

L’approvvigionamento di gas naturale: key fact del 2016

 

Nel 2016 i volumi di gas naturale approvvigionati dalle società consolidate sono stati di 82,64 miliardi di metri cubi in riduzione di 2,75 miliardi di metri cubi, pari al -3,2%, rispetto al 2015. I volumi di gas approvvigionati all’estero (76,64 miliardi di metri cubi dalle società consolidate), importati in Italia o venduti sui mercati esteri, pari a circa il 93% del totale, sono diminuiti rispetto al 2015 (2,02 miliardi di metri cubi; -2,6%) per effetto dei minori volumi approvvigionati:

  • in Libia (-2,38 miliardi di metri cubi)
  • in Russia (-2,34 miliardi di metri cubi)
  • nei Paesi Bassi (-2,13 miliardi di metri cubi)


parzialmente compensati dai maggiori acquisti effettuati in Algeria (+6,85 miliardi di metri cubi). Gli approvvigionamenti in Italia (6 miliardi di metri cubi) sono in calo del 10,8% rispetto al periodo di confronto per effetto dell’impatto dell’interruzione delle attività produttive in Val d’Agri nei mesi di aprile-agosto 2016. Nel 2016 i principali flussi approvvigionati di gas equity derivano dalle produzioni:

  • dei giacimenti nazionali (4,5 miliardi di metri cubi)
  • delle aree nel Mare del Nord britannico e norvegese (2,2 miliardi di metri cubi)
  • dei giacimenti libici (1,5 miliardi di metri cubi)
  • degli Stati Uniti (1,4 miliardi di metri cubi)
  • di altre aree europee (0,2 miliardi di metri cubi)


Considerando anche le vendite dirette del settore Exploration & Production e il GNL approvvigionato al terminale di liquefazione di Bonny in Nigeria, i volumi di gas equity sono stati di circa 15,02 miliardi di metri cubi e hanno coperto circa il 17% del totale delle disponibilità per la vendita.

Le vendite di gas naturale: key fact del 2016

In uno scenario caratterizzato dalla crescente pressione competitiva e dal lieve recupero della domanda di gas, le vendite di gas naturale di 88,93 miliardi di metri cubi (inclusi gli autoconsumi, la quota Eni delle vendite delle società collegate valutate a equity e le vendite E&P in Europa e nel Golfo del Messico) hanno evidenziato una flessione di 1,95 miliardi di metri cubi rispetto al 2015, pari al -2,1%. Stabili le vendite in Italia (38,43 miliardi di metri cubi). Minori volumi venduti ai segmenti grossisti e residenziale sono stati compensati dalle maggiori vendite spot.

  • In calo i ritiri degli importatori in Italia (-0,24 miliardi di metri cubi; -5,2% rispetto al 2015) a seguito della ridotta disponibilità di gas libico.
  • Le vendite sui mercati europei di 38,06 miliardi di metri cubi sono sostanzialmente in linea rispetto al 2015.
  • In calo le vendite dirette del settore Exploration & Production (2,62 miliardi di metri cubi) rispetto al 2015 (3,16 miliardi di metri cubi) per effetto dei minori volumi commercializzati in Regno Unito e negli Stati Uniti, solo parzialmente bilanciati dalle maggiori vendite effettuate in Norvegia.
  • In diminuzione le vendite nei mercati extra europei (-0,94 miliardi di metri cubi) a seguito delle minori vendite di GNL sui mercati del Far East a causa della scadenza di alcuni contratti.

Le vendite di gas naturale liquefatto (GNL): key fact del 2016

Le vendite di GNL (12,4 miliardi di metri cubi) sono in flessione rispetto al 2015 (-1,1 miliardi di metri cubi) a causa principalmente del calo delle vendite sui mercati del Far East a seguito della scadenza di alcuni contratti. Le vendite di GNL del settore Gas & Power (8,1 miliardi di metri cubi, incluse nelle vendite gas mondo) hanno riguardato principalmente il GNL proveniente dal Qatar, Nigeria, Oman e Algeria e commercializzato principalmente in Europa, Far East, Kuwait ed Egitto.

La tabella con i dati sulle vendite di gas nei Paesi

MERCATI DI VENDITA
Totale vendite per Paesemiliardi di metri cubi
Vendite delle società consolidate86,31
Italia (compresi gli autoconsumi) 38,43
Grossisti (aziende di vendita) 3,83
PSV e Borsa 17,08
Industriali 4,54
PMI e terziario 1,72
Termoelettrici 0,77
Residenziali 4,39
Autoconsumi 6,10
Resto d’Europa 42,43
Importatori in Italia 4,37
Mercati europei 38,06
- Penisola Iberica 5,28
- Benelux 7,03
- Germania/Austria 7,81
- Ungheria 0,93
- UK 2,01
- Turchia 6,55
- Francia 7,42
- Grecia  
- Russia  
- Altro 1,03
Extra Europa 5,45
- Argentina 0,18
- Brasile  
- Far East 5,27
- Stati Uniti  
   
Vendite delle società collegate (quota Eni) 2,97
Italia  
Resto d’Europa 1,91
Importatori in Italia  
Mercati europei 1,91
- Penisola Iberica 1,74
- Germania/Austria  
- Francia  
- Grecia 0,17
Extra Europa 1,06
- Argentina  
- Far East 1,06
   
VENDITE E&P 2,62
Norvegia 1,71
UK 0,61
Golfo del Messico 0,30
   
TOTALE VENDITE GAS MONDO 88,93
Back to top