La mostra LAND25 è un tributo al paesaggio italiano e ripercorre 25 anni di attività e di ricerca, coinvolgendo 300 comuni in Italia. È un viaggio attraverso il nostro Paese dove il paesaggio diventa elemento centrale nelle politiche di sviluppo del territorio, attraverso azioni innovative di progettazione e di rivalutazione paesaggistico-ambientale.

Nella tappa della capitale italiana la mostra LAND25, si arricchisce e diventa LAND25+1 Omaggio al Paesaggio Italiano, con una sezione aggiuntiva appositamente dedicata ai lavori che LAND ha svolto e svolge per Eni in Val D’Agri, progetti complessi il cui filo conduttore è la questione della rigenerazione territoriale come motore di un rinnovato sviluppo socio-economico che può rappresentare più che un buon auspicio per il futuro del paesaggio italiano.

L’iniziativa coinvolge Eni e nasce dalla pluriennale e speciale collaborazione con il Distretto Meridionale, partita in Val d’Agri con la realizzazione – per la prima volta nell’Upstream italiano – dell’inserimento paesaggistico degli impianti di perforazione, che oggi continua con il progetto di Architettura del Paesaggio per la riqualificazione paesaggistico-ambientale del Centro Olio Val d’Agri a Viggiano.

Una modalità di approccio nella quale il Paesaggio diventa un elemento centrale nelle politiche di sviluppo del territorio con azioni lungimiranti ed innovative sugli spazi naturali, rurali, urbani affrontando sia i paesaggi che possono essere considerati eccezionali, sia quelli della vita quotidiana ed ancor più quelli degradati.

Un progetto che si pone, mai come prima, come motore di sviluppo per un’economia sostenibile che non solo rispetta la peculiarità dei paesaggi italiani ma li esalta, li promuove e li evidenzia.

Back to top