Eni è sponsor del Premio internazionale di Giornalismo di Spotorno e progetto @subitostream, dal 18 al 20 settembre.
Il Premio, inteso come laboratorio aperto al dibattito e all’approfondimento sui linguaggi del giornalismo, si compone di due riconoscimenti:

  • PREMIO#SBARBARO
    Per il giornalismo "senza confini" che volge il proprio sguardo all’internazionalizzazione, nel confronto e nell’attenzione per l’Europa e per il mondo
  • PREMIO#PRIMIZIE
    Per il giornalismo che innova, nelle forme, negli strumenti e nel linguaggio, dando una impostazione "altra" all’informazione tradizionale, non orientandosi necessariamente verso i nuovi mezzi di comunicazione (web e social network)


Due, quindi, i premiati: una figura "storica" del mondo dell’informazione e una figura affermata e attiva nel settore più moderno e innovativo.
Il conferimento dei riconoscimenti costituirà il momento finale di un percorso di tre giorni, dove saranno presenti esponenti di primo piano del mondo della comunicazione, che potranno incontrarsi in un confronto di idee e di esperienze vissute. 

Un laboratorio, dove il pubblico potrà dialogare con personalità del giornalismo italiano e internazionale. Nei giorni del Premio verrà lanciato, in "fase beta", il progetto @subitostream, che vuole essere un aggregatore di contenuti video basato sull’utilizzo dell’App di Twitter, Periscope.

I membri della giuria e gli invitati all’evento, gli "Spotornauti", aderiranno al progetto in qualità di utenti della "fase beta". Si tratta di giornalisti e scrittori di fama, tra cui, Gianni Riotta, Luca Sofri, Daria Bignardi, che garantiranno un’immediata diffusione dei contenuti sulla rete.

Back to top