Eni è main partner della Quinta edizione del Triennale Design Museum, incentrato, per l'edizione 2012, sulla comunicazione visiva in Italia, in particolare sulla grafica e la sua storia, a Milano dal 14 aprile 2012 al 24 febbraio 2013.

Durante il periodo di apertura del Triennale Design Museum, verrà rappresentata la storia della comunicazione visiva realizzata da Eni dalla seconda metà del secolo scorso fino al nuovo linguaggio di comunicazione dei giovani talenti.

Il museo, diretto da Silvana Annicchiarico, inaugurato nel 2007, è il primo museo del design italiano e ne rappresenta la molteplicità di espressioni, mettendo in scena il design italiano.

Dedicare un'edizione alla grafica italiana e alla storia della grafica in Italia è certamente un passo importante per arricchire le interpretazioni del design italiano del Triennale Design Museum e rappresenta un'occasione per contribuire a una maggiore conoscenza critica rispetto a vecchi e nuovi prodotti della cultura visiva che appartengono ormai diffusamente alla nostra vita quotidiana.

Un'opportunità per portare all'attenzione del grande pubblico internazionale fenomeni che hanno accompagnato gli sviluppi culturali, sociali, economici e politici del nostro paese, ma che rimangono ancora relativamente poco conosciuti al di fuori delle comunità specializzate.

La Quinta edizione si rivolge, quindi, in un primo luogo al grande pubblico interessato alle discipline progettuali e creative (arte, design, architettura, moda) nonché alla storia sociale e culturale, ma anche a un pubblico più specializzato a livello internazionale.

Il percorso espositivo e le attività correlate sono pensate anche in funzione didattico- educativa al fine di coinvolgere le scuole a diversi livelli.
Una vetrina per mostrare materiali e documenti raramente visti al di fuori di archivi e collezioni private.

 I tre curatori Giorgio Camuffo, Mario Piazza e Carlo Vinti integreranno le loro conoscenze arricchendo a più livelli l'impianto della Quinta Edizione, calibrando con attenzione spettacolarità e scientificità dei contenuti. La messa in scena di questi artefatti grafici sarà a cura di Enzo Mari.

Il percorso intreccerà un livello principale di racconto – cronologico e tematico – con focus specifici su personaggi, fenomeni, vicende esemplari.

Uno spazio sarà dedicato al racconto principale con focus su personaggi e vicende esemplari con materiale video che daranno voce alla storia della grafica con interventi di protagonisti eminenti.

La mostra sarà aperta al pubblico fino a marzo 2013. A partire dal mese di giugno e per la durata di un mese sarà, inoltre, allestita una mostra specificatamente dedicata all'evoluzione della comunicazione Eni e dei suoi segni grafici.

Back to top