San Donato Milanese (Milano), 01 Ottobre 2012 – Si terrà oggi alle 11.30 alla Bocconi di Milano ( Aula Magna Università Bocconi - via Gobbi, 5) la Lectio Inauguralis della Eni Chair in Energy Markets, promossa da Eni con l’obiettivo di sostenere attività di studio e analisi del mercato dell’energia.
Sul tema dell’evoluzione del mercato del gas naturale si confronteranno Guido Tabellini, Rettore Università Bocconi, Salvatore Sardo, Chief Corporate Operations Officer Eni, Michele Polo, a cui è assegnata la cattedra, Direttore dello IEFE  Bocconi ( Istituto di economia e politica dell’energia e dell’ambiente), Jonathan Stern, presidente Natural Gas Research Program presso l’Oxford Institute for Energy Studies e Guido Bortoni, presidente dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

L’area tematica della cattedra è l’energia che verrà trattata sia nell’ambito didattico, sia nella ricerca e consentirà a Eni di fruire di un dialogo continuo, privilegiato e sempre più qualificato nell’ambito dell’energia e di altre aree collegate.
E’ una conferma della notevole attenzione che Eni rivolge al tema della valorizzazione e dello  sviluppo del know-how tipico del settore dell’oil & gas, con un  investimento in formazione  di 3,7 milioni di ore erogate e con il rilevante impegno nel campo della ricerca e sviluppo, testimoniato da un portafoglio complessivo di circa 8.000 tra brevetti e domande di brevetto che proteggono oltre 1.000 invenzioni.

Tutto ciò è reso possibile anche dal positivo rapporto di collaborazione con il sistema universitario italiano e internazionale, con cui sono state siglate numerose partnership nell’ambito della formazione e della ricerca e sviluppo. In questo contesto si colloca l’accordo con l ’Università Bocconi (ateneo di cui Eni è partner strategico dal 2007) per l’istituzione della eni chair in Energy Markets, al quale si affiancano altri accordi con atenei italiani per la realizzazione di master universitari di secondo livello e lauree magistrali. Qualche esempio: il Master di 2° livello e la laurea magistrale in Ingegneria del Petrolio realizzate con il Politecnico di Torino, i Master in Progettazione Impianti Oil & Gas e in Sicurezza e Protezione Ambientale nell’industria Oil & Gas con l’Università di Bologna, e la laurea magistrale in Ingegneria Energetica “orientamento energetico idrocarburi‘ con il Politecnico di Milano. A livello internazionale è da segnalare l’accordo con la Said Oxford Business School sulle tematiche di Corporate Reputation che prevede anche 3 borse di studio assegnate a brillanti studenti africani presso il College St. Antony della Oxford University,  tra i più prestigiosi al mondo per gli studi relativi all’Africa.

Eni collabora con il mondo accademico anche sul versante della ricerca e sviluppo con l’obiettivo di diventare riferimento  di eccellenza per  l'innovazione tecnologica nel petrolio, nel gas, nell'ambiente e nelle frontiere più avanzate delle rinnovabili. Tra le partnership più prestigiose quella con il MIT -  Massachussetts Institute of Technology   (USA), siglata nel febbraio 2008 e di durata quinquennale, seguita nel 2011 dall’alleanza strategica con la Stanford University.
In Italia Eni ha sottoscritto Accordi Quadro per attività di ricerca e sviluppo con i Politecnici di Milano e Torino e il CNR.

Back to top