Dal 19 giugno al 26 agosto ingresso libero nei musei civici

San Donato Milanese (Milano), 18 Giugno 2012 - Eni e il Comune di Milano insieme per l’iniziativa “Estate al Museo‘. Dal 19 giugno al 26 agosto sarà possibile visitare con ingresso libero i musei civici milanesi (Museo del Novecento, Museo Archeologico, Museo di Storia Naturale, Musei del Castello Sforzesco e Museo del Risorgimento).

L’iniziativa offrirà la possibilità di ammirare tutti i tesori che i musei cittadini custodiscono, con un’attenzione speciale ai piu piccoli per i quali saranno organizzati laboratori didattici che si protrarranno anche nei mesi successivi. “Estate al Museo‘  ha ricevuto il sostegno e la collaborazione del  Ministero dei Beni e le Attivita Culturali che guarda con interesse a questa iniziativa milanese che potrebbe rappresentare un “caso pilota‘ da estendersi ad altre citta d’Italia.

Eni è legata in modo particolare alla città di Milano ed “Estate al museo‘ è uno dei tanti appuntamenti proposti in ambito culturale. La partnership di Eni con il museo del Louvre consente, ormai da tre anni, l’esposizione, sempre con la formula della gratuità, a Palazzo Marino  di capolavori apprezzati da un grande pubblico. Quest’anno sono stati ben 210mila i visitatori che hanno ammirato l’Adorazione dei Pastori e San Giuseppe Falegname di Georges de La Tour. Sempre nell’ottica di creare appuntamenti di valore per la città, Eni ha offerto negli scorsi mesi  le aperture serali straordinarie del Refettorio di Santa Maria delle Grazie a Milano, dove Leonardo ha dipinto l’Ultima Cena.
 
La cultura è per Eni un importante terreno in cui poter coniugare la propria natura di grande impresa energetica con il tessuto sociale e culturale degli 85 Paesi in cui opera. L’intento è  essere un interlocutore capace di cogliere le aspettative e le esigenze delle comunità, dando giusto rilievo alla promozione e alla diffusione della cultura, fattori di crescita e di sviluppo della societa. La conoscenza del territorio, la scelta di interlocutori locali attraverso una rete consolidata di relazioni e l’individuazione dei temi, in sintonia con gli interessi della collettivita, sono gli elementi caratterizzanti le varie fasi di realizzazione dei progetti culturali promossi dall’azienda.

In un periodo in cui, al trend di disinvestimento economico risponde un aumento costante della domanda in cultura, l’impegno di Eni è quello di facilitare l’accesso e la conoscenza all’arte, al teatro, alla musica e al cinema, in una collaborazione esemplare tra pubblico e privato.

Back to top