Dopo l’evento incidentale del 15 marzo 2014, al fine di evitare un’intempestiva interruzione della marcia degli impianti, la Raffineria di Gela ha deciso di procedere alla fermata programmata. Dopo l’evento incidentale del 15 marzo 2014, al fine di evitare un’intempestiva interruzione della marcia degli impianti, la Raffineria di Gela ha deciso di procedere alla fermata programmata.

Gela, 25 marzo 2014 - Impianti temporaneamente fermi alla Raffineria di Gela. Dopo l’evento incidentale del 15 marzo 2014, che ha coinvolto alcune tubazioni presenti presso l’Isola 7 Nord al fine di evitare un’intempestiva interruzione della marcia degli impianti, Raffineria di Gela ha deciso di procedere alla fermata programmata.

Infatti, vista l’impossibilità di poter procedere tempestivamente e in modo programmatico alle opere manutentive necessarie al ripristino della situazione impiantistica “ex ante‘ l’evento in questione, si è proceduto, per garantire la continuità di marcia, a ricevere via mare prodotto semilavorato da parte di un’altra raffineria. Purtroppo, le avverse condizioni meteo di questi giorni non hanno permesso l’attracco della nave in banchina per scaricare il prodotto. Di qui la decisione di procedere alla fermata programmata della raffineria che non interessa la Centrale Elettrica e gli impianti di utilities. 

Back to top