594644139

Frode sulle offerte di lavoro

Ci è stato segnalato che soggetti terzi ed enti offrono false offerte di lavoro in nome e per conto di Eni, ti invitiamo a denunciare questi episodi.

Questi tentativi di frode riguardano false opportunità di lavoro realizzate da parte di persone o enti non autorizzati che chiedono al candidato denaro, dati personali o riferimenti bancari per conto di Eni.

Da ultimo, si sono verificati anche casi di c.d. “money muling”: la falsa proposta di lavoro è accompagnata dall’offerta di denaro con accredito sul conto corrente del candidato, per il presunto acquisto di strumenti di lavoro e con versamento su conti corrente ed app segnalati dai truffatori.

Eni non chiede denaro nè trasferimenti bancari in cambio di lavoro

Eni e le sue società controllate ricercano e reclutano le loro risorse esclusivamente attraverso specifiche procedure, selezionando e assumendo i candidati secondo criteri di merito, capacità e professionalità, e mai chiederebbero somme di denaro o trasferimenti bancari. Se siete alla ricerca di opportunità di lavoro in Eni, fate riferimento esclusivamente al sito eni.com nella sezione Carriere e diffidate di altri tipi di richieste.

Denuncia le frodi alle autorità competenti

Nel caso vi venga chiesto da parte di persone o enti non autorizzati che dicono di lavorare in nome e per conto di Eni, di rivelare i vostri dati personali o finanziari o di pagare delle somme di denaro. Consideratela una frode e contattate subito le Autorità competenti affinché procedano con le necessarie indagini.

Vi invitiamo anche a segnalarci la frode al seguente link.