Overview

Kazakstan
Siamo presenti in Kazakhstan dal 1992 e ci occupiamo di attività legate al settore Exploration & Production. Siamo co-operatori del giacimento in produzione di Karachaganak e partecipiamo al consorzio North Caspian Sea PSA (NCSPSA) responsabile delle operazioni del giacimento Kashagan. Tra le nostre attività c’è anche un programma di monitoraggio ambientale, un programma integrato per la gestione della biodiversità nell’area del Delta dell’Ural a tutela dell’ambiente e degli ecosistemi nell’area del mar Caspio.

Exploration & Production

Nel giugno 2015 Eni e KazMunayGas (KMG) hanno firmato un accordo che stabilisce le condizioni per il trasferimento a Eni di una quota del 50% dei diritti per la ricerca e la produzione di idrocarburi del blocco di Isatay, situato nelle acque kazake del Mar Caspio. Il perfezionamento dell’accordo avverrà una volta ottenute le approvazioni di legge richieste. Il blocco, che si stima abbia un notevole potenziale di risorse petrolifere, sarà operato da una joint operating company paritetica tra Eni e KMG. Inoltre, a seguito del completamento del FEED, sono state avviate le attività per l’assegnazione dei contratti relativi alla costruzione di un cantiere navale a Kuryk, così come previsto dagli accordi siglati nel 2014.

Kashagan
Eni partecipa con il 16,81% nel North Caspian Sea Production Sharing Agreement (NCSPSA) che regola fino al 2041 i diritti di esplorazione, di sviluppo e di sfruttamento di un’area di circa 4.600 chilometri quadrati localizzata nella porzione settentrionale del Mar Caspio. Nell’area contrattuale è localizzato il giacimento giant Kashagan, scoperto nel 2000.
Il 13 giugno 2015 è stato completato il processo di cambiamento del modello operativo per la conduzione delle operazioni del progetto. Il nuovo modello, che ha l’obiettivo di migliorare l’efficienza dei processi operativi e decisionali e ridurre i costi, prevede che la società NCOC NV, partecipata dai sette partner del consorzio, sia l’Operatore unico di tutte le fasi di esplorazione, sviluppo e produzione di Kashagan.
Nel Dicembre 2015, le autorità Kazakhe hanno approvato l’amendment 5 al piano di sviluppo della Fase 1 del progetto Kashagan (la cosiddetta Experimental Pogram) che ha definito l’aggiornamento dello schedule e del budget del progetto e le attività di sostituzione delle pipeline danneggiate a seguito dell’incidente occorso subito dopo lo start-up di Settembre 2013 che aveva costretto il Consorzio all’interruzione della produzione.
Nel corso dell’anno sono proseguite le attività di sostituzione delle due pipeline danneggiate. L’installazione sarà completata nella seconda metà del 2016, con il conseguente riavvio produttivo entro la fine del 2016. Si prevede che la produzione raggiunga la capacità totale della Fase 1 dello sviluppo, pari a 370 mila barili/giorno, nel corso del 2017.
Nell’ambito degli accordi raggiunti con le Autorità locali, prosegue il programma di formazione professionale di risorse locali nel settore Oil & Gas, oltre alla realizzazione di infrastrutture a scopo sociale.

Karachaganak
Localizzato onshore nella parte occidentale del Paese, Karachaganak (Eni 29,25%) è un giacimento giant che produce petrolio, condensati e gas naturale. Le operazioni condotte dal consorzio Karachaganak Petroleum Operating (KPO) sono regolate da un Production Sharing Agreement della durata di 40 anni, fino al 2037. Eni e British Gas sono co-operatori.
Nel giugno 2015 è stato definito l’accordo di estensione fino al 2038 del Gas Sales Agreement del giacimento Karachaganak. L’accordo garantisce la fornitura degli attuali volumi di gas all’impianto di trattamento di Orenburg, ponendo le basi all’implementazione di nuovi progetti per mantenere il livello dei volumi prodotti di liquidi e gas.
Produzione La produzione di Karachaganak nell’anno è stata di 239 mila barili/giorno di liquidi (56 mila in quota Eni) e 26 milioni di metri cubi/giorno di gas naturale (circa 6 milioni in quota Eni).
L’attività operativa è condotta producendo liquidi (condensati e olio) dalle parti più profonde del giacimento e utilizzando circa il 48% del gas prodotto per la vendita  alla centrale di Orenburg, ed il restante volume per la re-iniezione nelle parti superiori del giacimento e per la produzione di fuel gas. Circa il 93% della produzione di liquidi è stabilizzata presso il Karachaganak Processing Complex (KPC) della capacità di circa 250 mila barili/giorno per la successiva commercializzazione sui mercati occidentali attraverso il Caspian Pipeline Consortium (Eni 2%) e tramite la pipeline Atyrau-Samara che si connette con i sistemi di esportazione russi. La rimanente parte di liquidi (circa 16 mila barili/giorno) viene inviata non stabilizzata alla centrale di Orenburg.
Sviluppo È allo studio l’Expansion Project del giacimento Karachaganak attraverso la realizzazione, in stadi successivi, di impianti per il trattamento gas e per la re-iniezione al fine di mantenere il profilo produttivo di liquidi. Sono in corso le valutazioni tecniche e commerciali per la definizione della prima fase di sviluppo volta a incrementare la capacità di re-iniezione gas.
Prosegue l’impegno di Eni a sostegno delle comunità presso l’area del giacimento di Karachaganak. In particolare continuano gli interventi in ambito di: (i) formazione professionale; e (ii) realizzazione di asili, manutenzione di ospedali e strade, costruzione di impianti di riscaldamento e di centri sportivi.
Inoltre, a seguito della ridefinizione della Sanitary Protection Zone (SPZ) associata ai progetti di sviluppo in corso, nel 2015 è stato avviato, in conformità alle best practices e standard inter nazionali, un progetto per la rilocazione degli abitanti dei villaggi di Berezovka e Bestau.
Sono proseguite le attività di monitoraggio su biodiversità ed ecosistemi presso le aree produttive.

Sedi e contatti

Exploration & Production
Agip Caspian Sea B.V.
Astan Tower 12
Samal Micro District 19th Floor
Astana
473000
Tel. sede di Amsterdam (0031) 20 5707100

Agip Karachaganak B.V.
Kazakhstan Branch 62
Kosmonavtov Street, 7th Floor Micro District
Astana
Tel. sede di Amsterdam (0031) 20 5707101
Back to top