Eni Rewind nel mondo

Il nostro know how a disposizione dei Paesi in cui Eni opera
Al via in Iraq i primi progetti

Eni Rewind è la società ambientale di Eni che promuove i principi dell’economia circolare valorizzando i terreni industriali, le acque e i rifiuti attraverso progetti di bonifica e di recupero efficiente e sostenibile. Il nostro lavoro si fonda sulla passione, sulle competenze e sulla ricerca tecnologica più innovativa e utile a rigenerare le risorse. Un know how risultato di fondamentale importanza per espandere le nostre attività al di fuori dei confini nazionali e sostenere al contempo le azioni di Eni nei Paesi in cui è presente. Nel 2018 abbiamo creato una struttura organizzativa dedicata che ci permette di offrire un supporto specialistico a tutte le realtà di Eni all’estero, cogliendo nuove opportunità di sviluppo e cooperazione. Dopo un’analisi dei fabbisogni potenziali dell’Upstream e delle sue consociate, in particolare in materia di ingegneria ambientale, trattamento delle acque e bonifica dei suoli, abbiamo avviato progetti in diverse parti del mondo, dall’Africa al Medio Oriente e all’Asia. Il nostro obiettivo è esportare le competenze che già abbiamo consolidato in Italia, anche attraverso le numerose attività formative, ampliando al contempo l’esperienza nella gestione di progetti complessi.

Le nostre attività in Iraq

Eni è presente nel Paese dal 2009 attraverso la controllata Eni Iraq BV che opera nello sviluppo del giacimento a olio di Zubair, nell’area di Bassora. Nel 2018 Eni Rewind ha presentato due progetti, nati dalla collaborazione con Eni Iraq, che contemplano lo sviluppo di iniziative ambientali per il territorio di Bassora. Il primo riguarda la costruzione degli impianti di potabilizzazione dell’acqua di Al-Buradeja e Al-Bardjazia, un intervento che migliorerà la qualità della risorsa idrica destinata a circa 150.000 persone. Alla società è stata inoltre affidata, in un’ottica di economia circolare, la progettazione relativa al trattamento e alla successiva reiniezione nel campo di Zubair dell’acqua reflua urbana proveniente dall’impianto di Hamdan.

Scopri Eni in Iraq

Il trattamento delle acque in Tunisia

Eni è presente in Tunisia fin dal 1961 e già nel 1966 arrivava dal Paese il primo carico di greggio. Oggi Eni Rewind affianca Eni Tunisia attraverso un supporto ingegneristico innovativo e sostenibile finalizzato al recupero e alla valorizzazione della risorsa idrica. In sinergia con EniProgetti, per la consociata è stato sviluppato il progetto di un nuovo impianto per il trattamento dell’acqua di produzione e la sua reiniezione in falda.

Scopri Eni in Tunisia

I nostri progetti per Eni in Nigeria

Eni è presente in Nigeria dal 1962, quando fu costituita la Nigerian Agip Oil Company (NAOC). Eni Rewind affianca la consociata nella pianificazione e nella gestione delle attività ambientali relative alla bonifica del suolo e al trattamento delle acque di produzione nel terminale di Brass, a sud di Port Harcourt, dove si raccoglie e stocca il greggio prima che venga spedito via mare.

Scopri Eni in Nigeria

In Egitto per fare economia circolare

Le attività di Eni in Egitto, avviate fin dal 1954, si concentrano nello sviluppo offshore e onshore di progetti per la produzione di idrocarburi. Tra le attività esplorative più recenti, il giacimento giant di Zohr ha contribuito a rendere il Paese autosufficiente nel settore del gas. Eni Rewind supporta la consociata nell’individuazione di progetti circolari per la valorizzazione dell’acqua.

Scopri Eni in Egitto

In Angola per il recupero delle acque di produzione

In Angola Eni è presente dal 1980 e partecipa oggi in diversi blocchi produttivi. L’asset principale è il Blocco 15/06 di cui è operatore (quota 36,84%). Alle attività estrattive si affiancano anche numerose iniziative che riguardano l’accesso alle risorse idriche e la promozione della salute. In collaborazione con EniProgetti, Eni Rewind ha avviato il progetto circolare per lo sviluppo di un nuovo impianto di trattamento, recupero e riutilizzo dell’acqua di produzione nell’ambito del Northern Gas Complex.

Scopri Eni in Angola

Valorizzare l’acqua in Kazakhstan

Eni è stata tra le prime aziende energetiche internazionali a entrare in Kazakhstan. Nel Paese è co-operatore del giacimento in produzione Karachaganak. Inoltre, attraverso la sua consociata Agip Caspian Sea, partecipa con il 16,81% al consorzio North Caspian Operating Company che gestisce il giacimento giant a olio e gas Kashagan, situato offshore a 80 km chilometri dalla città di Atyrau. Eni Rewind supporta il consorzio NCOC con progetti volti al trattamento e alla valorizzazione della risorsa idrica.

Scopri Eni in Kazakhstan

Creare ed esportare know-how

On the Job Training è un’iniziativa di formazione ambientale che Eni Rewind, in collaborazione con Upstream ed Eni Corporate University, ha rivolto a otto colleghi di altrettante consociate estere, coinvolgendoli in attività di aula, laboratorio e su campo. Un’esperienza unica che ha consentito ai partecipanti di conoscere da vicino, anche con sopralluoghi nei cantieri dei siti, le tecnologie di bonifica più avanzate e i processi di gestione delle acque e dei rifiuti, oltre ai vari aspetti normativi e di relazione con le istituzioni e i territori.

Eni Rewind S.p.A. - Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Eni S.p.A.

Sede Legale
Piazza Boldrini, 1
20097 San Donato Milanese (MI)

Capitale sociale
€ 355.145.040,30 i.v.

Codice Fiscale e numero d’iscrizione Registro Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi
n. 09702540155