sa-piramide-hero.jpg

Sa Piramide

Abbiamo realizzato un intervento di messa in sicurezza permanente dell’ex discarica utilizzata in passato per abbancare i rifiuti del vicino polo industriale.

Dalla bonifica dell’ex discarica ai nuovi progetti per il territorio

Sa Piramide è il nome di un’area che in passato veniva utilizzata per abbancare i residui derivanti dalla produzione di zinco e piombo del vicino polo metallurgico di Portovesme, confluito nel 1978 in Enirisorse (gruppo Eni). Nel 1999 lo stabilimento è stato acquisito dalla società Portovesme, con l’esclusione dell’ex discarica successivamente ceduta da Enirisorse a Singea e, a seguito della fusione per incorporazione, a Enichem (già Syndial). La società ambientale di Eni, proprietaria a Sa Piramide di un’area pari a circa 47 ettari ricadenti nel Sito d’Interesse Nazionale Sulcis Iglesiente Guspinese, ha realizzato un intervento di messa in sicurezza permanente dell’ex discarica ed è in attesa della certificazione di avvenuta bonifica. Nel 2017 Eni Rewind ha manifestato al Comune di Portoscuso l’interesse a valorizzare l’area dell’ex discarica con un progetto che contempla un centro di formazione sulle energie rinnovabili per scuole e università, un parco fotovoltaico di 1MW, un impianto mobile di trattamento del percolato del sito e un’area ricreativa.

Le nostre attività a Sa Piramide

L’ex discarica di Sa Piramide è stata dichiarata esausta nel 1992, al termine dell’esercizio, e messa in sicurezza mediante una copertura con telo HDPE, un riporto di terreno con vegetazione, un sistema di regimazione delle acque meteoriche e la raccolta del percolato in una vasca di accumulo, con scarico all’impianto di trattamento dell acque dello stabilimento attiguo. Nel 2001, a seguito di alcune problematiche riscontrate nell’isolamento della copertura, la società ambientale di Eni, d’accordo con la Regione Sardegna, ha predisposto e presentato un progetto di bonifica con intervento di messa in sicurezza permanente. I lavori sono stati avviati nel 2004 e terminati nel 2009. Attualmente Eni Rewind ;gestisce la fase post operam con la manutenzione e il monitoraggio.

Le mappe sopra riportate intendono rappresentare le attività di Eni Rewind nel sito. Per la perimetrazione ufficiale si rimanda alla cartografia del Ministero dell’Ambiente o dell’ente competente.

Le mappe sopra riportate intendono rappresentare le attività di Eni Rewind nel sito. Per la perimetrazione ufficiale si rimanda alla cartografia del Ministero dell’Ambiente o dell’ente competente.
risanamento-infografica-sa-piramide-desktop.jpg
risanamento-infografica-sa-piramide-mobile.jpg