Call

Avviamo periodicamente iniziative e programmi di incubazione, accelerazione e sperimentazione per sostenere le nuove realtà imprenditoriali. Scopri tutti i bandi di gara aperti e momentaneamente chiusi.

Senza titolo-1
Senza titolo-1

Le call aperte

Scopri tutte le call di Joule e quelle in partnership con il nostro network

infografica-call-aperte-4.jpg
infografica-call-aperte-2.jpg

Coming soon

Torna a Gennaio per scoprire le nuove call in arrivo!

Le call chiuse

Di seguito riportiamo le call di Joule e Partnership momentaneamente chiuse

Joule Discovery Lab è un percorso di Idea validation itinerante e tematico, finalizzato a fornire competenze ad aspiranti imprenditrici e imprenditori che vogliono validare le proprie idee innovative. Il programma è realizzato in collaborazione con Gellify e Seedble. Tra le premialità è previsto un percorso di sviluppo per la costituzione di una vera e propria startup nell’ambito dell’Open Innovation con ELIS Innovation HUB. La partecipazione prevede un impegno in presenza di 7 giorni full-time, durante i quali si avvicenderanno i contributi di startupper, expert interni Eni ed esperti provenienti dall’ecosistema innovativo, da Business School e contesti accademici di eccellenza. I partecipanti avranno, inoltre, a disposizione tutor e coach a supporto del processo di crescita e sviluppo individuale. 

A chi è rivolta

Il programma è rivolto ai team composti da almeno due persone che abbiano compiuto 18 anni e abbiano un’idea innovativa con applicazione a settori trasversali, non necessariamente Energy ma anche Food & Beverage, Fashion, Real Estate, Automotive e altro, sempre con riferimento ai temi della decarbonizzazione, economia circolare e lotta al cambiamento climatico.

Candidandoti dichiari di aver accettato il regolamento e di aver preso visione dell'informativa privacy.

banner-call

La Startup Competition di WomenX Impact è uno tra i principali eventi a sostegno dell’imprenditoria femminile. Nasce per permettere a startup fondate da donne o nel cui board sia presente almeno una donna di vivere un’esperienza unica di crescita e confronto e di allargare e consolidare il network, entrando in contatto con una giuria di esperti del settore.

A chi è rivolta

Possono partecipare al programma tutte le startup fondate da una donna oppure in cui sia presente almeno una donna all’interno del Board; tutte le realtà già costituite con un prodotto o servizio già in fase di commercializzazione o che lo sarà entro i prossimi 6 mesi; tutte le startup che rientrino almeno in una delle seguenti categorie: Lifestyle (Fashiontech-Traveltech-Foodtech-Designtech-Influencer Marketing); Sustainable & Circular; Education; Health & Fitness; Fintech & Insurtech. 

Formare e far crescere imprenditrici e imprenditori consapevoli e responsabili, portatori di idee d’impresa innovative e sostenibili, legate alle vocazioni tipiche del territorio e ai maggiori trend globali di sviluppo. Con questo spirito prende avvio la VI edizione del progetto coLABoRA, che si rinnova di anno in anno dal 2016 a oggi.

L’idea arriva dall’assessorato allo sviluppo economico del Comune di Ravenna e da Fondazione Eni Enrico Mattei, a cui si aggiungono Fondazione Flaminia, Camera di Commercio e Provincia di Ravenna. L’obiettivo è facilitare la condivisione di competenze, relazioni e saperi innovativi capaci di valorizzare il territorio e di andare incontro ad una cittadinanza sempre più attiva e intraprendente.

A chi è rivolta

Imprese già costituite, persone fisiche e gruppi informali, aspiranti imprenditori e imprenditrici, liberi professionisti, lavoratori autonomi, associazioni culturali e di promozione sociale, riconosciute e iscritte negli appositi registri, che abbiano un’idea imprenditoriale da sviluppare.

E’ la nuova sfida che la Regione Lazio, attraverso Lazio Innova, lancia agli innovatori, con lo scopo di proporre soluzioni su come affrontare il futuro, per accompagnare la ripresa, favorire la creazione e lo sviluppo di nuova impresa e per cogliere le nuove opportunità. In linea con il Pnrr e con le strategie avviate per rendere l’economia del Lazio sempre più competitiva, ci proponiamo di individuare soluzioni innovative negli ambiti della transizione ecologica, transizione digitale, cultura e turismo. 

A chi è rivolta

Startup, micro, piccole e medie imprese (MPMI) e spinoff, team informali (non costituiti o in via di costituzione) composti da almeno tre persone fisiche, maggiorenni, in possesso di un diploma di maturità.

È l’Acceleratore italiano Cleantech della Rete Nazionale acceleratori di Cassa Depositi e Prestiti (CDP), lanciato da CDP Venture Capital Sgr – Fondo Nazionale Innovazione, Eni, LVenture Group ed ELIS, con il supporto dei Corporate Partner Acea, Maire Tecnimont, Microsoft e Vodafone. Nasce per intercettare le startup con un grande potenziale d’impresa e una soluzione a impatto zero per l’ambiente. La Road to Zero mira a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050: un obiettivo a cui concorrono tutte le tecnologie, i prodotti e i servizi che contribuiscono alla protezione e al mantenimento delle risorse naturali. 

Le startup selezionate avranno l’opportunità di adottare la metodologia di misurazione degli impatti ESG grazie al supporto di Joule, di Elis Innovation Hub e della startup Open Impact.

A chi è rivolta

ZERO è rivolto a startup software con MVP funzionante e startup hardware con prototipo funzionante e Roadmap definita. Il programma di accelerazione è ospitato presso l’area del Gazometro di Roma Ostiense.

Eni Joule for Entrepreneurship - Dal 2008 Eni ha istituito Eni Award per premiare e promuovere la ricerca e l’innovazione tecnologica nei campi dell’energia e dell’ambiente. A partire dal 2021, attraverso Joule, l’azienda ha avviato un ulteriore riconoscimento volto a favorire l'applicazione, la valorizzazione e il trasferimento delle tecnologie nel campo della transizione energetica, favorendo lo sviluppo di un ecosistema dell’innovazione sostenibile. Il premio “Eni Joule for Entrepreneurship” nasce con l’obiettivo di promuovere l’imprenditorialità innovativa e sostenibile nel campo della decarbonizzazione di processi e prodotti, dell’economia circolare, della lotta al cambiamento climatico, al fine di contribuire alla transizione energetica e favorire lo sviluppo socio-economico del Paese.

A chi è rivolta

Il bando di concorso è rivolto a team, spin off universitari, startup, che abbiano o stiano sviluppando progetti imprenditoriali innovativi, sostenibili dal punto di vista non solo economico ma anche ambientale e sociale e ad alto valore tecnologico. I tre vincitori selezionati saranno premiati dal Presidente della Repubblica durante la cerimonia dell’Eni Award che si svolge a Roma presso il Palazzo del Quirinale.

banner-call

E’ l’acceleratore italiano della Rete Nazionale Cdp dedicato al settore dell’innovazione portuale e della blue economy.

Il programma mira a rafforzare la relazione tra startup, stakeholder aziendali e pubblica amministrazione contribuendo alla creazione di una catena del valore nel campo della blue economy, un approccio che mette l’innovazione al centro dei processi, della governance e dei risultati. Lanciato da CDP Venture Capital SGR in partnership con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio – Porto di Taranto, Faros è gestito da a|cube, acceleratore e incubatore focalizzato su realtà ad elevato impatto sociale e ambientale.

A chi è rivolta

A startup che operano nel campo dell’innovazione portuale, della blue economy, della blue growth e dell’ocean industry che mirano a implementare processi, servizi e prodotti secondo un approccio sostenibile.

Basilicata Pitch2Pitch è la seconda call for startup a tema agritech e agroenergia di Eni. Nasce dall’evoluzione della call “SouthUp!”, progetto pilota promosso da Joule nel 2021, con l’obiettivo di sostenere soluzioni tecnologiche innovative che abbiano come focus principali la tutela e valorizzazione delle specie animali e vegetali, il risparmio delle risorse, l’efficientamento dei processi e la commercializzazione di prodotti per lo sviluppo sostenibile della filiera agricola. L’iniziativa è sostenuta dal Dipartimento delle Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata e vede la collaborazione di Fondazione Politecnico di Milano, PoliHub, l’Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano e ALSIA, l’Agenzia Lucana di Sviluppo e Innovazione in Agricoltura, ente della Regione Basilicata per la ricerca e il trasferimento delle innovazioni in agricoltura e nell’agroalimentare. 

A chi è rivolta

Possono iscriversi startup già costituite in forma di società di capitali, spinoff o team di progetto aventi sede legale o operativa nelle Regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna) e che siano in grado di proporre prodotti, servizi o tecnologie innovative ad alto potenziale di sviluppo. I team e gli imprenditori agricoli selezionati potranno accedere a diverse premialità – supporto finanziario e mentorship tecnica - a seconda della maturità imprenditoriale.

banner-call

È l’ acceleratore di innovazione sulla sostenibilità, basato a Venezia e orientato allo sviluppo di idee imprenditoriali e soluzioni tecnologiche in grado di affrontare il cambiamento climatico e altre sfide ambientali.

VeniSIA sta per Venice Sustainability Innovation Accelerator, la sua missione è quella di accelerare i corporate lab e le startup, orientati a raggiungere gli SDG ambientali e ad attivare al tempo stesso il loro potenziale di mercato attraverso tecnologie dirompenti e un’innovazione strategica. L'obiettivo finale non è fare un acceleratore a Venezia, ma fare di Venezia un acceleratore.

A chi è rivolta

VeniSIA attrae istituzioni, aziende e singoli individui che condividono la credenza che questo sia il contesto perfetto per fornire idee e soluzioni per le sfide di sviluppo sostenibile valide nell’ecosistema ambientale fragile e unico di Venezia, ma allo stesso tempo scalabili, a vantaggio dell’intero pianeta.