Crotone, Cassano e Cerchiara

Estensione SIN Crotone Cassano Cerchiara

543 ettari (di cui circa 78 ettari di proprietà Syndial)

Provenienza aree

Aree pubbliche ricadenti nei Comuni di Cassano allo Ionio (KR) e Cerchiara di Calabria (KR)

Costi sostenuti

circa 19 Mln€ per le attività di rimozione dei rifiuti

Costi da sostenere

attività terminate

La bonifica per un ritorno alla normalità

Nelle aree pubbliche del SIN di Crotone, Cassano e Cerchiara, Syndial è stata impegnata nelle attività di bonifica di alcune discariche non autorizzate rinvenute nei comuni di Cassano allo Ionio e Cerchiara di Calabria, entrambi in provincia di Cosenza, a circa cento chilometri da Crotone. L'estensione di queste aree è pari a 1,8 ettari.
Su questi terreni furono ritrovati nel 1999 rifiuti riferibili allo smaltimento delle “ferriti di zinco” provenienti dallo stabilimento di Pertusola Sud, le cui attività produttive cessarono nello stesso anno. Lo smaltimento dei rifiuti risultò essere stato fatto non in discariche autorizzate come previsto dai contratti di smaltimento bensì nelle campagne di Cassano e Cerchiara. Syndial, pur non proprietaria delle aree, dal 2008 si è attivata in via autonoma nelle attività di bonifica consistenti nella rimozione di rifiuti abbancati nelle discariche e il loro conferimento in discariche esterne. Nel 2016 la società ha terminato tutti gli interventi di bonifica con successivo recupero morfologico e ripristino finale delle aree di intervento. La spesa complessiva sostenuta da Syndial per gli interventi di bonifica è stata pari a circa 19 Mln €.

Storia dei siti di Cassano e Cerchiara

  • 1999

  • 2001

  • 2006

  • 2008

  • 2011

  • 2012

  • 2013

  • 2014

  • 2015

  • 2016

Nelle aree pubbliche dei comuni di Cassano allo Ionio e Cerchiara di Calabria vengono ritrovati rifiuti contenenti “ferriti di zinco” riferibili alle produzioni dello stabilimento ex Pertusola Sud di Crotone, accumulati abusivamente nelle discariche dei siti di Chidichimo e Tre Ponti (Comune di Cassano) e nel sito di Capraro (Comune di Cerchiara). Le aree vengono sottoposte a sequestro giudiziario.

I siti di Cassano e Cerchiara sono inseriti nel Sito di Interesse Nazionale (SIN) di Crotone, Cassano e Cerchiara individuato ai sensi del D.M.468/2001, con perimetrazione decretata nel novembre 2002

Viene sottoscritto tra Regione Calabria e il Ministero dell’Ambiente, l’Accordo di Programma Quadro per la Tutela e Risanamento ambientale per il Territorio della Regione Calabria che individua l'ufficio del Commissario delegato per l'emergenza ambientale, quale soggetto attuatore degli interventi di bonifica nei siti. Successivamente gli interventi vengono demandati quale ente capofila al Comune di Cassano Allo Ionio che provvede alle caratterizzazioni ambientale dei siti che si conclude ad aprile 2010.

Syndial avvia gli iter per gli interventi di bonifica presentando in via autonoma il progetto “Interventi ambientali presso i siti dei comuni di Cassano – Cerchiara” che prevede la rimozione dei rifiuti e lo smaltimento in discarica esterna.

Syndial conclude gli interventi di rimozione dei rifiuti e le attività di caratterizzazione delle aree esterne (terreni limitrofi ai tre siti), oggetto di un ulteriore sequestro da parte della Procura.

Syndial presenta la variante del Progetto Operativo di Bonifica

A seguito del parere tecnico degli Enti, la società presenta una revisione al Progetto Operativo di Bonifica.

Si concludono le attività di bonifica dei siti di Tre Ponti e Chidichimo.

Vengono completati gli interventi di bonifica nel sito di Capraro.

La Provincia di Cosenza rilascia la certificazione di avvenuta bonifica dei Siti di Capraro, Chidichimo e Tre Ponti.

Le nostre attività a Cassano e Cerchiara

Nei siti di Cassano e Cerchiara, ricadenti nel Sito di Interesse Nazionale (SIN) Crotone - Cassano e Cerchiara, Syndial è stata impegnata dal 2008 nelle attività di rimozione e smaltimento di terreni misti a ferriti di zinco, in due discariche abusive ubicate in località Chidichimo e Tre ponti nel comune di Cassano allo Ionio e nella discarica ubicata in località Capraro nel comune di Cerchiara di Calabria.
In queste aree pubbliche Syndial ha provveduto a svolgere gli interventi di rimozione dei materiali come richiesto dagli Enti.
Nel 2016 la società ha terminato tutti gli interventi di bonifica, recupero morfologico e ripristino finale delle aree di intervento. Al termine degli interventi la Provincia di Cosenza, con determinazione N. 16001707 del 28/10/2016, ha rilasciato la Certificazione di Avvenuta Bonifica di tutte le aree ai sensi dal Testo Unico sull’Ambiente (D. Lgs 152/2006).

SUOLO
  • Caratterizzazione
  • Progettazione
  • Esecuzione degli interventi
  • Monitoraggio post operam
  • Riqualificazione
Le mappe sopra riportate intendono rappresentare le attività di Syndial nel sito. Per la perimetrazione ufficiale si rimanda alla cartografia del Ministero dell’Ambiente o dell’ente competente.

Principali step degli iter autorizzativi

Nei siti di Chidichimo, Tre Ponti e Capraro, ubicati presso i comuni di Cerchiara di Calabra e Cassano allo Ionio e ricadenti all’interno delle aree pubbliche del SIN di Crotone-Cassano e Cerchiara, Syndial ha completato le attività di rimozioni dei rifiuti riconducibili a “ferriti di zinco” depositati nelle discariche non autorizzate rinvenute negli stessi siti nel 1999, secondo i progetti autorizzati dal Ministero dell’Ambiente  (Decreti  MATTM del 2010 e del 2014). Nel 2016 è stata rilasciata la certificazione di avvenuta bonifica di tutte le aree.

I COSTI DELLA BONIFICA

Syndial e le altre realtà Eni

Visita la sezione dedicata

Approfondisci

Syndial servizi ambientali S.p.A. - Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Eni S.p.A.

Sede Legale
Piazza Boldrini, 1
20097 San Donato Milanese (MI)

Capitale Sociale
€ 425.647.621,42 i.v.

Codice Fiscale e numero d’iscrizione Registro Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi
n. 09702540155