Le bonifiche e oltre

Vogliamo ridare vita ai territori

Tanti progetti per creare valore

La sfida di Syndial è dare “nuova vita” ai territori perché le sue attività non si fermano alla bonifica e alla riqualificazione dei siti in tutte le loro parti fisiche, bensì includono la valorizzazione del patrimonio naturalistico, culturale, artistico e umano. Per questo, dopo aver riqualificato un sito, la società si dedica a farlo rivivere, dando a esso un nuovo impulso, e a rinforzare il tessuto sociale, creando un habitat favorevole allo sviluppo di nuove opportunità.

Le saline Conti Vecchi, un bene valorizzato dal FAI

Nel 2015 Syndial ha siglato un accordo di valorizzazione con il Fai - Fondo Ambiente Italiano che ha permesso, dopo un intervento di recupero storico, culturale e ambientale delle saline Conti Vecchi, l’apertura al pubblico nel maggio 2017 per dieci mesi l’anno.
Un’esperienza unica di promozione culturale che coniuga l’attività industriale con la valenza storica e naturalistica di un sito operativo e una best practice che potrà essere divulgata in contesti nazionali e internazionali.

Vai alla sezione dedicata

Cengio in lirica

Per una notte all’anno, dal 2017, il Sito di Interesse Nazionale di Cengio e Saliceto si trasforma in un teatro lirico, aprendo le sue porte alla cittadinanza e agli appassionati del bel canto con la messa in scena open air di opere famose. La prima edizione è toccata alla Turandot di Giacomo Puccini, seguita nel 2018 dalla Carmen di Georges Bizet. Syndial è sponsor dell’evento lirico in un’ottica di valorizzazione del territorio anche attraverso iniziative dalla valenza culturale o sociale.

Un rally che si corre attraverso le Colline Metallifere

Dal 2016 Syndial sponsorizza la competizione rallistica Trofeo Maremma, riconosciuta a livello nazionale, che si svolge su percorsi attraverso le Colline Metallifere. Qui la società ambientale di Eni, titolare in Toscana di concessioni in molti comuni ex minero-metallurgici e proprietaria delle relative aree che furono trasferite ex lege a Eni, è impegnata in attività di messa in sicurezza, oltre che di bonifica suoli e falda. Un’iniziativa di sostegno dal forte valore identitario per il territorio e per le comunità che vi abitano.

In mostra a Ecomondo le nostre storie e idee circolari

Anche quest’anno Syndial è presente alla più grande fiera europea della green economy: Ecomondo. Un evento che riunisce in circa 130 mila mq di esposizione, 26 padiglioni in totale, le più grandi imprese nazionali e internazionali alle prese con la transizione verso un futuro più sostenibile. Oltre 200 tavole rotonde, seminari e workshop: una grande narrazione per confrontarsi assieme sulle nuove sfide.

Syndial vi partecipa con un proprio stand (padiglione C1 - stand 88) per raccontare, tra progetti in corso, esperienze concrete e saperi unici, come già attua un nuovo modo di “fare economia” all’insegna della sostenibilità.

Anche quest’anno, Ecomondo ha offerto un’importante occasione di pubblico dibattito sul risanamento ambientale e sulla riqualificazione con il convegno “Bonifiche dei siti inquinati” cui hanno partecipato Salvatore Micillo, Sottosegretario del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Giuseppe Vadalà, Commissario di Governo per le bonifiche, Alessandro Bratti, Direttore Generale Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e Francesco Misuraca, Direttore Italian Environmental & Operational Activities di Syndial.

Syndial servizi ambientali S.p.A. - Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Eni S.p.A.

Sede Legale
Piazza Boldrini, 1
20097 San Donato Milanese (MI)

Capitale Sociale
€ 425.647.621,42 i.v.

Codice Fiscale e numero d’iscrizione Registro Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi
n. 09702540155