Recupero delle risorse

Recuperare risorse, rigenerare vita
Svolgiamo le nostre attività con l’obiettivo di valorizzare tutte le opportunità di circolarità che si presentano, concentrandoci sul recupero, in termini qualitativi e quantitativi, delle acque, dei rifiuti e dei brownfield, cioè le aree industriali oramai dismesse. Il recupero qualitativo delle acque sotterranee viene garantito grazie agli impianti TAF, che gestiamo su tutto il territorio nazionale, trattando circa 20 milioni di metri cubi di acqua all’anno. Promuoviamo il riciclo delle acque trattate dai nostri impianti TAF, grazie alla reimmissione in falda (e, quindi, la restituzione delle acque al ciclo naturale) o al loro riutilizzo industriale, quando possibile. Favoriamo, inoltre, l’opportunità di sviluppo economico dei terreni dismessi, altrimenti inutilizzabili, restituendo le aree bonificate al territorio per successive iniziative di industrializzazione.

Consumi in acqua 2017

Syndial sta diminuendo i prelievi idrici in falda acquifera. Le acque già trattate, infatti, vengono riutilizzate nei cicli produttivi di società coinsediate oppure reiniettate in falda e restituite al ciclo naturale. Negli impianti di Priolo, Porto Torres, Assemini e Brindisi sono state create apposite sezioni di produzione di acqua demineralizzata, da distribuire alle società per uso industriale. Nel corso del 2017 sono state recuperate circa 3,2 Mm3 di acqua trattata. Inoltre, circa 1,6 Mm3 di acqua sono stati restituiti alla falda dagli impianti TAF di Manfredonia e Priolo.

I NOSTRI NUMERI

CIRCOLARITA’ APPLICATA

APPROFONDISCI

TRATTAMENTO ACQUE

APPROFONDISCI

Syndial servizi ambientali S.p.A. - Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Eni S.p.A.

Sede Legale
Piazza Boldrini, 1
20097 San Donato Milanese (MI)

Capitale Sociale
€ 425.647.621,42 i.v.

Codice Fiscale e numero d’iscrizione Registro Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi
n. 09702540155