Superare il divario: verso un nuovo modello energetico

EVENTO

Superare il divario: verso un nuovo modello energetico

Per il secondo anno Eni partecipa all'evento, in Italia il 2 e 3 ottobre

Un grande evento, Singularity University Summit, per la seconda volta in Italia il 2 e 3 ottobre, a Milano. L’obiettivo di questa edizione? Supportare i leader di ciascun paese a comprendere come applicare le illimitate opportunità offerte dalle tecnologie esponenziali per realizzare un vero cambiamento e un impatto positivo all’interno della propria comunità di riferimento. Eni ha da sempre una vocazione, un’identità, intrisa di responsabilità sociale. La sfida più grande che stiamo affrontando è di impegnarci, anche attraverso il supporto delle tecnologiche esponenziali, a favorire l’accesso all’energia per chi oggi non ce l’ha. Siamo in prima linea in programmi di accesso all’energia in Africa.

Il primo passo: garantire energia accessibile a tutti

Il 2 ottobre, alle ore 16.00, intervengono Dario Pagani e Marco Rotondi di Eni. Due uomini e due città: Ferrera Erbognone, in Italia, e Pointe Noire, in Congo. Due città che si differenziano per la posizione geografica, una a nord e una a sud del mondo, che oggi più che mai rischiano di allontanarsi ancora di più. C’è un urgente bisogno di ripensare i modelli di sviluppo adottati fino a oggi. Chiudere il gap tra Nord e Sud del mondo e garantire uno sviluppo equo e reale a tutti non può più essere ignorato.

Nel nostro stand, uno spazio espositivo di 60 mq, presentiamo alcuni dei progetti in ambito dell’economia circolare. Soluzioni sostenibili e innovative che applichiamo per esempio alla gestione e trasformazione dei rifiuti in biocarburanti, alla conversione di raffinerie in bioraffinerie, alle bonifiche e alla valorizzazione degli asset esistenti, evitando gli sprechi e rimettendo in circolo tutte le risorse a disposizione. Tra i progetti presentati Waste to Fuel, la produzione di biocarburante da oli di frittura esausti e, con Versalis, il riciclo di polistirene post consumo per la creazione di pannelli isolanti.

Per circa 1 miliardo di persone il tema non è lo sviluppo esponenziale della tecnologia, ma l’accesso all’energia, prerequisito fondamentale per la tecnologia stessa. Questa differenza così pronunciata tra due aree dello stesso mondo è il problema da affrontare, perché non più sostenibile e rimandabile ad altre generazioni. È un problema che riguarda noi.

#COSEDIENI

Alphonse Itoua Ondongo della SNE, la compagnia elettrica nazionale, racconta come la vita sia cambiata da quando l’energia elettrica è arrivata nella seconda città della Repubblica del Congo. Da quando l’energia è arrivata in città la comunità è più viva. Perché, ci spiega quest’uomo, “l’energia è alla base dello sviluppo".

Scopri di più

Accesso all'energia

OCTP è l’unico progetto di sviluppo di gas non associato interamente dedicato al consumo domestico nell’Africa Sub-Sahariana, e garantirà al Ghana almeno 15 anni di forniture di gas stabili, affidabili, e convenienti.

Scopri di più

#COSEDIENI

L’accesso all’acqua è uno strumento fondamentale per lo sviluppo. In Mozambico poche persone hanno accesso all’acqua potabile: 13 milioni, poco più della metà del totale della popolazione. Grazie al progetto “Water Wells Project” realizzato a Palma, promuoviamo l’accesso all’acqua potabile.

Scopri di più

Tutta la nostra strategia è accompagnata da un profondo processo di digitalizzazione, innovazione e condivisione che ne determina un miglioramento continuo. È investendo in nuove soluzioni che possiamo aumentare l’efficienza e la sostenibilità delle nostre operazioni, abbattendone costi e impatto ambientale. Un impegno reale che esprimiamo in ogni ambito della nostra attività.

Singularity University

Community

Che cosa è?

Singularity University è una community mondiale di innovazione e cultura nata nel 2008 che utilizza le tecnologie esponenziali per affrontare le grandi sfide dell’umanità e costruire un futuro di abbondanza per tutti. La piattaforma consente agli individui e alle organizzazioni in tutto il mondo di apprendere, fare rete e innovare attraverso soluzioni che utilizzano tecnologie di accelerazione, come l’intelligenza artificiale, robotica e biologia digitale.

Scopri di più

I NUMERI DELLA PRIMA EDIZIONE

  • 1026

    partecipanti

    1026 

    tra cui dirigenti di grandi aziende e imprenditori

  • 434

    aziende

    434 

    aziende provenienti da 16 paesi

  • 5.300

    tweet

    5.300 

    generati nelle due giornate con 589 interventi

  • 2008

    fondazione

    2008 

    anno di fondazione della Singularity University

Eni Data Lab e Social Listening

Data Science Lab

Eni Data Lab e Social Listening

A partire dalle 3 tecnologie il Data Lab Eni offre ai visitatori gli ipotetici scenari di applicazione delle stesse in modalità scalare. Attraverso un’esperienza basata sui dati, il visitatore può approfondire la conoscenza delle tecnologie e mettere in risalto i vantaggi derivanti dal loro utilizzo futuro. Comprendere in che modo, a livello globale, vengono percepite notizie e vicende della nostra azienda è decisivo per orientare le strategie.

Scopri di più