i
Open innovation

Evento

Open innovation

Eni e le startup italiane per nuovi progetti legati alla digitalizzazione.

CallForGrowth è il progetto di Eni realizzato in partnership con growITup, la piattaforma di open innovation che supporta le grandi aziende nella realizzazione di nuove partnership con le startup continua. Nuvap, Fluxedo e Inglobe sono le tre startup scelte al termine del processo di selezione lanciato nel novembre 2018. Stanno affiancando Eni per sviluppare soluzioni digitali all’avanguardia negli ambiti della salute e sicurezza delle persone, della valorizzazione delle aree di servizio e dell’integrazione della manualistica operativa con i digital twin.

Nell’ambito delle iniziative di Open Innovation, la CallForGrowth ha fatto da canale di attrazione, interfaccia e ingaggio nei confronti della comunità imprenditoriale italiana. Sono stati ormai avviati i Proof of Concept (POC) per ognuno dei tre filoni prescelti, i cui risultati sono attesi per la fine dell’anno.

La sperimentazione con Nuvap permetterà di monitorare venti diversi parametri di qualità dell’aria negli uffici/laboratori per poi identificare le aree a rischio e i fattori (ambientali o comportamentali) collegati all’insorgere di situazioni potenzialmente insane. Il POC approfondirà anche le possibilità di integrare il monitoraggio di altri parametri non chimici e valuterà l’efficacia del monitoraggio avanzato della qualità dell'aria come veicolo di community engagement.

La selezione continua…
La selezione continua…

Fluxedo è la startup selezionata per testare un nuovo sistema di monitoraggio indoor e outdoor che mappa l’esperienza e le dinamiche comportamentali dei clienti nelle Eni Station: si vuole identificare le leve di gradimento dei servizi delle aree oil e/o non-oil, identificare nuove opportunità di cross-selling, nonché integrare la app Eni Station+. 

Inglobe Technologies vuole favorire una nuova esperienza di fruizione e comprensione delle procedure in impianto e ampliare gli strumenti per il Training degli operatori: il POC realizzerà una digitalizzazione e interconnessione dei documenti di manualistica operativa, testando l’efficacia dell’Augmented Reality applicata a questi.

La selezione continua…

Abbiamo intrapreso la via della trasformazione digitale da diversi decenni, molto prima che nell’industria si cominciasse a parlarne: grazie all’elaborazione di una grande quantità di dati abbiamo tratto un grande vantaggio competitivo. La trasformazione digitale di Eni è quindi una storia di integrazione tra persone, competenze, tecnologia e informatica. Con oltre 150 progetti di digitalizzazione in corso, trasversali a tutte le aree di business e l’avvio di HPC4, il sistema di calcolo più potente al mondo a livello industriale avvenuto a inizio 2018, questo percorso cominciato molti anni fa sta vivendo la sua fase cruciale, passando oggi anche attraverso le attività di open innovation. La call for ideas offre alla compagnia la possibilità di ampliare il suo portafoglio di progetti di innovazione digitale e di offrire concrete possibilità di crescita alle startup italiane più promettenti.

Nel lungo termine, la trasformazione digitale abbraccia un più ampio processo di evoluzione che renderà Eni ancora più integrata nei suoi processi, sempre più capace di unire le competenze digitali emergenti con le competenze tecniche tradizionali, aperta all’innovazione nell’ambito di collaborazioni con le startup tecnologiche più avanzate, più veloce nei propri processi operativi e di lavoro, sempre più attraente nei confronti dei giovani talenti.

eni