WE MAKE. Il futuro tra energia e innovazione

DOSSIER

WE MAKE

Il futuro tra energia e innovazione

Eni con Triennale XXI e Maker Faire si interrogano sul futuro dell’energia, del design e dell’artigianato digitale.
Conduce Riccardo Luna digital champion italiano.

Logo WEMAKE

Verso Maker Faire

L’evento

WE MAKE è l’occasione per celebrare la conclusione della XXI edizione della Triennale e inaugurare ufficialmente la partnership con Maker Faire, alla Nuova Fiera di Roma dal 14 al 16 ottobre. Qui Eni presenterà il proprio portafoglio progettuale dedicato non solo al mondo delle energie rinnovabili, ma anche alle soluzioni IoT (Internet of the Things) per l’efficienza energetica, domotica, sostenibilità e sicurezza sul lavoro.

Scopri di più
Come raggiungere La triennale di Milano

special partnership

New Craft

La mostra alla Fabbrica del Vapore, dedicata al digital manufacturing rende visibile l’incontro virtuoso fra innovazione tecnologica e manifattura d’eccellenza. Gli spazi della Fabbrica del Vapore sono lo scenario «fisico» di una serie di iniziative organizzate da Eni al fianco di Maker Faire.

Approfondisci

I numeri

  • 3km

    3 km

    energia, making, innovation

  • 9speaker

    9 speaker

    raccontano l'innovazione

  • 6minuti

    6 minuti

    l’intervento di ciascun ospite

Dall’energia al making, dal design ai big data. Sul palco l’innovazione è la protagonista principale.

Eni è partner principale della ventunesima Esposizione Internazionale organizzata dalla Triennale di Milano. Fino al 12 settembre l’installazione Energy After Energy racconta le innovazioni tecnologiche, frutto del lavoro di ricerca del Centro Ricerche Eni per le Energie Rinnovabili e l'Ambiente. New Craft, invece, è la mostra in corso alla Fabbrica del Vapore: workshop e laboratori sulle lastre LSC.

È una serra intelligente e una “vertical farm” costruita con pannelli solari LSC, magneti stampa 3D e physical computing. È in grado di produrre energia utile per controllare autonomamente temperatura, umidità e illuminazione delle piante.

Stiamo puntando su sistemi che utilizzano materiali meno inquinanti e che possono essere prodotti a costo minore. I concentratori solari luminescenti (LSC) consentono di generare elettricità da vetrate colorate e trasparenti da inserire negli edifici.

Il prototipo di albero realizzato con foglie OPV raccoglie l'energia solare, la accumula e la trasforma in energia elettrica per alimentare piccoli dispositivi come telefoni cellulari, umidificatori, termometri e lampadine a LED.