Pronti per crescere. Dopo aver presentato il Piano Strategico 2018-2021 a Londra e averlo condiviso con gli investitori a New York, l'Amministratore Delegato Claudio Descalzi lo conferma in occasione dell'Investor Day al palazzo della Borsa di Milano il 18 aprile. Negli ultimi anni abbiamo trasformato Eni rendendola più forte operativamente e finanziariamente. Ora stiamo entrando in una nuova fase di espansione industriale e di forte crescita di valore, guidata da una profonda integrazione di business e da un focus continuo sull’efficienza e la disciplina finanziaria. Un forte impegno in termini di digitalizzazione e decarbonizzazione, consentirà di sfruttare le opportunità di crescita e generare un maggiore valore per i nostri azionisti.

Questo nuovo Piano si caratterizza per la forte crescita di tutte le linee di business, sostenibile anche in scenari sfidanti, grazie alla solidità delle azioni intraprese, alla spinta integrazione e alla disciplina finanziaria, un Piano che mira a rafforzare ulteriormente il portafoglio delle attività di Eni e ad accelerare la generazione di valore per gli azionisti. La remunerazione per gli azionisti avverrà principalmente attraverso la distribuzione dei dividendi, mentre il buy back, rimarrà un’opzione per la distribuzione della cassa in eccesso rispetto al target leverage di 0,20-0,25.

La crescita organica, la flessibilità dei costi e il time-to-market più rapido rimangono i pilastri principali della strategia di Eni. La nostra creazione di valore, a monte, inizia dall’esplorazione, ma lo sviluppo ha la stessa importanza. Abbiamo rafforzato il nostro modello di ingegneria in-house insourcing di nuove competenze in modo da poter accelerare le fasi di sviluppo, esercitando un maggiore controllo sull'esecuzione.

Puntiamo sul digitale come leva per la crescita futura e la creazione di valore. I risultati avuti, dall'esplorazione alla riduzione del time-to-market sui progetti, sono una chiara evidenza del salto di qualità fatto nella capacità di calcolo e nella digitalizzazione. Oltre ai vantaggi legati al Green Data Center che ci ha permesso di ridurre altamente le emissioni. Competenze e tecnologia sono una scelta strategica di Eni.

Siamo nella fase cruciale del nostro processo di digitalizzazione, con 150 progetti trasversali a tutte le aree di business e oltre 150 manager coinvolti, con l'obiettivo di raggiungere importanti benefici economici operativi nel medio e breve termine.

CLAUDIO DESCALZI

Il nostro percorso di decarbonizzazione riguarda sia le nostre attività principali, sia le nuove prospettive energetiche. Continueremo a sostenere il crescente utilizzo del gas naturale nel futuro mix energetico e a pianificare un forte sviluppo delle imprese verdi.

La raffinazione e la chimica sono a valle del processo produttivo, nel settore Midstream: innovazione, attenzione all’ambiente e sostenibilità sono le nostre priorità. Siamo stati i primi a convertire una raffineria tradizionale in bioraffineria, a Venezia, e completeremo la conversione di Gela entro fine anno. Abbiamo anche lanciato una serie di progetti di prodotti chimici verdi.