i

Solo cambiando il modo di guardare le cose, le cose che guardiamo inizieranno a cambiare. Eni oggi si trova davanti a una grande sfida: fornire energia a una popolazione mondiale in costante crescita riducendo le emissioni di CO2 per limitare l’innalzamento della temperatura media globale. È impegnata concretamente nel creare un’economia nuova, più inclusiva. Le azioni di ciascuno contano, ma contano di più se diventano azioni comuni: insieme abbiamo un’altra energia. Dalle attività quotidiane, ai progetti di sostenibilità, dalla formazione alla scienza, alla tutela dell’ambiente: il pensiero innovativo è il motore della crescita. Di tutti.

Davide recupera l’acqua piovana per innaffiare le piante. Eni Rewind - Remediation & Waste Into Development, racconta la sue best practice di economia circolare nell’ambito delle  attività di riqualificazione per ristabilire l’equilibrio ambientale anche grazie al recupero efficiente delle risorse quali acqua, suolo e rifiuti. 

Eni + Davide è meglio di Eni

Chiara usa l’auto il meno possibile. Eni trasforma gli oli esausti di frittura in biocarburanti avanzati e sta ponendo le basi per promuovere l’economia circolare nel mondo dei trasporti pubblici e dei servizi delle multiutility. Anche muoversi è eco, perché ci si può spostare responsabilmente.

 

Silvia a casa è attenta a non sprecare acqua e chiude i rubinetti quando fa la doccia. Anche Eni si concentra sull’acqua: vuole trasformare il moto delle onde in energia elettrica. Ha realizzato il primo parco energetico marino che integra le energie del mare e del sole contribuendo a decarbonizzare i processi offshore dell'Oil & Gas.

Luca ricicla sempre la plastica. Eni trasforma i rifiuti organici in componente per produrre biocarburanti avanzati. Non sono gesti isolati, hanno un valore in comune: il pianeta. Eni ha avviato il primo impianto pilota per produrre biocarburanti dai rifiuti urbani (FORSU). Un altro importante progetto di economia circolare: riduciamo i rifiuti promuovendo vantaggi ambientali.

ECONOMIA CIRCOLARE

Dall'economia lineare all'economia circolare. Switch, il programma di Eni TV su trasformazione e futuro, dedica una delle cinque puntate a questa transizione cruciale. Un approfondimento e un'intervista a Monica Spada, VP Long term positioning initiatives coordination, Eni.

Scopri Eni tv

PARTNERSHIP

Quando la sfida è grande e urgente bisogna agire insieme, cercare obiettivi e valori comuni. Per questo crediamo sia indispensabile e più fruttuoso portare avanti iniziative di sviluppo coinvolgendo sempre di più tutti gli attori.

Eni for 2018

DECARBONIZZAZIONE

  • -43%

    riduzione emissiva GHG Upstream

    -43 %

    al 2025 vs 2014

  • 0

    net zero carbon footprint

    sulle emissioni dirette della nostra produzione equity Upstream entro il 2030

  • -80%

    riduzione emissioni fuggitive di metano

    -80 %

    Upstream al 2025 vs 2014

  • 0

    flaring di processo

    al 2025 vs 2014

Oggi le imprese dell’energia devono guardare al futuro senza pensare solo al proprio business, ma assumendosi grandi responsabilità. Insieme promuoviamo progetti per la crescita, per la costruzione di un mondo sostenibile, dove ognuno di noi ha un ruolo, una responsabilità, un valore.

Dalle partnership legate alle attività e quelle vòlte alla promozione dello sviluppo locale, a quelle che riguardano le nostre persone o con finalità scientifiche-tecnologiche: insieme vogliamo creare un mondo migliore.

EDUCAZIONE

L’eccellenza operativa di Eni non può essere disgiunta dalla sua formazione. I programmi formativi della Scuola si distinguono per il loro carattere internazionale, l'interdisciplinarietà e l'orientamento specifico. In linea con l’attenzione di Eni verso la formazione delle persone.

Approfondisci

INNOVAZIONE

  • Insieme, per l’energia del domani

    Insieme, per l’energia del domani

    Eni + MIT, Enea, CNR: sono solo alcuni dei centri di ricerca con cui Eni collabora. Puntiamo sulla sinergia tra scienza e industria stringendo collaborazioni con importanti Università e Centri di Ricerca, in Italia e all’estero.

    Scopri di più

BIODIVERSITÀ

  • BIODIVERSITÀ

    Myanmar, un esempio di ottimizzazione della biodiversità

    Un pool di biologi internazionali e locali ha condotto un biodiversity survey per verificare le condizioni delle aree sensibili in cui sono state rilevate specie vulnerabili e in via di estinzione secondo la classificazione IUCN Red List e altre specie sensibili di flora e fauna locali.

    Scopri il longform
eni