A margine del G7 Ambiente, dal’11 e il 12 giugno a Bologna, in presenza del Ministro Gian Luca Galletti, abbiamo firmato un nuovo accordo quadro triennale dal valore di 5 milioni di euro per ricerca e sviluppo sui temi dell’energia. La collaborazione si focalizzerà sulle aree di eccellenza dell’Università che possono sostenere lo sviluppo tecnologico di Eni: Sicurezza, Transizione Energetica, Energie Rinnovabili, Supporto all’Eccellenza Operativa e Sistemi Industriali.

L’ Accordo Quadro con l’Università di Bologna rappresenta per Eni un’ulteriore conferma della propria strategia di alleanza con le realtà di eccellenza del mondo universitario italiano. Permetterà ad Eni di avere accesso ad uno straordinario bacino di competenze in un territorio per noi molto importante, nonché di indirizzare la collaborazione verso lo sviluppo di tecnologie a supporto della transizione energetica, della protezione ambientale e del riutilizzo dei nostri siti industriali.

La lotta contro il cambiamento climatico e la costruzione di uno sviluppo sostenibile: dare delle risposte concrete a queste sfide è quello che ha unito Eni a istituzioni, associazioni e altre aziende, per dare voce ad un insieme di iniziative che fanno da corona al G7 Ambiente. È fondamentale prendersi chiari impegni per il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione ed Eni lo ha fatto delineando una strategia che si basa sul seguente piano d’azione: riduzione delle emissioni di CO2 e aumento dell’efficienza energetica di tutte le attività, consolidamento di un portafoglio low carbon e promozione dell’utilizzo del gas, sviluppo delle rinnovabili.

Claudio Descalzi, AD Eni

Alt description

L’appuntamento

High School Games

Venerdì 9 giugno la premiazione dei vincitori e il discorso finale del Ministro Galletti. High School Games è il quiz-game culturale sui temi del cambiamento climatico rivolto agli studenti (17-19 anni) delle classi IV-V di licei e istituti superiori pubblici e paritari. High School Game si è svolto in circa 300 licei e istituti medi superiori e ha coinvolto oltre 100.000 studenti. Giunto alla sua quinta edizione, è sostenuto dal programma Connect4Climate, promosso dalla Banca Mondiale e dal Ministero italiano dell'Ambiente.

Scopri di più
L’impegno di Eni

L’impegno di Eni

La nostra sfida

La vera sfida per noi di Eni è produrre energia sempre “più pulita” per contribuire al percorso di decarbonizzazione, sancito dall’Accordo di Parigi: un obbligo morale verso generazioni future, di contribuire a preservare e migliorare la qualità dell’immenso patrimonio naturale.

Vai al dossier
L’iniziativa

L’iniziativa

#ALL4THEGREEN

Dal 5 al 12 giugno a Bologna partecipiamo a #ALL4THEGREEN un ricchissimo palinsesto di eventi, per preparare e accompagnare il G7 Ambiente. #All4the Green è un contenitore di attività e progetti promosso dal programma di partnership globale Connect4Climate della Banca Mondiale con il sostegno del Ministero dell’Ambiente, sotto gli auspici della Presidenza italiana del G7, che è  organizzato grazie al contributo e all’impegno diretto di decine di enti pubblici e privati.

Verso un futuro low carbon

Roberto Millini, Eni Vice President "R&D Program Transition - CO2 Capture and Utilization" è intervenuto al panel "Da rifiuto a materia" organizzato a Bologna nell'ambito del primo Forum nazionale sull'economia circolare in vista del G7 Ambiente. La nostra azienda si caratterizza come un'energy company ed ha adottato diverse soluzioni per ridurre le emissioni di CO2 nell'atmosfera.

Per poter affrontare questa grande sfida abbiamo definito una strategia integrata di lungo termine che coniuga la solidità finanziaria con la sostenibilità ambientale e sociale del business, fondata su tre linee strategiche: un percorso di decarbonizzazione in linea con l’obiettivo “well below 2°”, un modello operativo che minimizza i rischi e gli impatti ambientali e sociali, un modello di cooperazione con i Paesi ospitanti.