i
Educazione è sviluppo

Dossier

Educazione è sviluppo

I progetti di Eni per l’alfabetizzazione nel mondo.

L’8 settembre è la Giornata internazionale dell’alfabetizzazione che quest’anno si concentra sul tema “alfabetizzazione e multilinguismo”; contestualmente si celebra il XXV Anniversario della Conferenza Mondiale sull’Educazione Inclusiva organizzata dall’UNESCO a Salamanca nel giugno 1994. Sono importanti occasioni per riflettere sul rapporto fra educazione, integrazione e sviluppo. Educare significa condurre fuori (dal latino educěre), introdurre alla realtà e accompagnare alla vita. Significa favorire la ricerca del bello, del buono e del vero orientando alla solidarietà e alla collaborazione, alla giustizia e ad una operosità all’interno delle comunità e dei paesi. Eni,  in collaborazione con comunità e autorità locali, è impegnata in varie attività per la promozione e il miglioramento dell’accesso scolastico con progetti che vanno dall’implementazione di corsi di istruzione primaria e secondaria alla realizzazione di programmi di formazione e aggiornamento professionale per studenti e docenti, dal capacity building di staff e istituzioni locali alla costruzione e all’ammodernamento di edifici e mense scolastiche.

L’alfabetizzazione è molto più del semplice processo di imparare a leggere, scrivere e contare. Si tratta infatti di un contributo alla liberazione dell'essere umano e al suo pieno sviluppo.

Dichiarazione di Persepoli, 3-8 settembre 1975

Angola

Angola

L’importanza dell’apprendimento

Dal 2016 Eni sviluppa una serie di progetti sociali nel Paese angolano: dedicati a salute, lavoro ed educazione. L’obiettivo è accrescere l’abitudine alla lettura nei più giovani, oltre a permettere alle province in difficoltà di avere accesso all’acqua, all’energia e riabilitare strutture scolastiche.

Scopri di più
Congo

Congo

L’educazione per tutti

L’iniziativa ALPHA HINDA promuove un’educazione aperta e inclusiva, in accordo con i Sustainable Development Goal delle Nazioni Unite. Un’attività con cui Eni Congo vuole raggiungere l’alfabetizzazione di giovani e adulti entro il 2030, coinvolgendo le comunità con iniziative dedicate anche all’autofinanziamento delle proprie scuole.

Approfondisci
Ghana

Ghana

Eni e Teach: insieme per il Ghana

Vogliamo creare opportunità educazionali e far crescere gli standard di insegnamento del Paese. Abbiamo così definito, con il supporto di Teach For Ghana, una serie di attività e programmi che ci aiutino a raggiungere l’obiettivo: formare nuove figure capaci di far appassionare i più giovani all’apprendimento.

Scopri di più

SVILUPPO

"L’educazione trasforma vite ed è un motore per l’eliminazione della povertà e un potere per la pace."

António Guterres, Segretario Generale dell’ONU

Ghana

MOZAMBICO

Un approccio innovativo all’istruzione

"Aprendemos Brincando", lanciata nel 2016, ha coinvolto oltre 1.500 allievi nella città di Pemba. L’iniziativa di Eni ha portato a una riduzione dell’abbandono scolastico e a un innalzamento del grado di alfabetizzazione. Attraverso una didattica all’avanguardia a scopo partecipativo, inoltre, gli alunni sono stati sensibilizzati su tematiche sociali e ambientali.

Approfondisci

HIGHLIGHTS

  • 1.366

    utenti

    1.366  

    e 24 insegnanti beneficiano del progetto in Ghana

  • 80

    ore di formazione

    80 

    a Paquetequete dal 2016 al 2018

  • 98

    partecipanti alle lezioni di alfabetizzazione

    98  

    nei centri già funzionanti di Kondi-Mbaka e Tchikoulou in Congo

  • 8.500

    libri didattici

    8.500  

    consegnati a 25 scuole pubbliche nella provincia di Luanda in Angola

L’uomo non può vivere senza speranza e l’educazione è generatrice di speranza.

Papa Francesco, Plenaria Congregazione Educazione Cattolica, febbraio 2017

Dal 1965 l’Unesco celebra la giornata internazionale dell’alfabetizzazione: un modo per ricordare alla comunità globale l’importanza dello studio e della conoscenza come forme di accrescimento e possibilità di risoluzione di grandi problematiche come la povertà, la mortalità infantile e la violazione dei diritti umani.