Ricerca per la transizione energetica - Research for the energy transition

Ricerca per la transizione energetica

Continuiamo a investire nella ricerca scientifica e tecnologica, per un’energia sempre più low-carbon.

3 min di lettura
3 min di lettura

Un elemento fondamentale per la crescita organica dell’azienda

Produrre energia al più basso impatto carbonico è la sfida che ogni azienda energetica è chiamata a cogliere. Per vincerla, abbiamo scelto di investire nella ricerca scientifica e tecnologica.

L’innovazione continua è alla base della crescita organica dell'azienda, poiché permette di consolidare il know-how e di arricchirlo, contribuendo alla formazione delle competenze delle nostre persone e all'evoluzione tecnologica.

Tre piattaforme tecnologiche

I nostri progetti di ricerca seguono tre direttive strategiche principali, definite come piattaforme tecnologiche:

  • Operational Excellence: per sviluppare tecnologie innovative finalizzate allo sviluppo degli asset, aumentando l'efficienza energetica, garantendo il massimo livello di sicurezza e il minimo impatto ambientale, riducendo al contempo capex, opex e time to market delle nostre attività.
  • Carbon Neutrality: per ridurre, catturare, trasformare o immagazzinare CO₂, promuovendo il gas naturale come fonte di energia nella transizione verso un mix energetico a basse emissioni di carbonio, integrandolo con le energie rinnovabili e sviluppando tecnologie energetiche innovative.
  • Economia circolare: per ridurre l'uso di materie prime, anche attraverso il riciclo, trasformando i rifiuti in prodotti con valore aggiunto, in vista di uno sviluppo sostenibile basato sui principi dell'economia circolare.

Asset proprietari e competenze interne

Nell’ambito dei progetti R&S confluiscono competenze ed esperienze trasversali a tutta Eni, operano più di  60 impianti pilota e sono in corso collaborazioni con oltre 70 Università e Centri Ricerche. Nel 2021, le spese totali in R&S sono state di 177 milioni di euro, di cui 114 milioni di euro dedicati al percorso di decarbonizzazione e a progetti e iniziative per la transizione energetica.

Le attività di ricerca e sviluppo fanno leva sulle risorse, le conoscenze e le capacità di tutte le aree aziendali, in modo trasversale e sinergico, per trarre il massimo del valore dalle competenze delle nostre persone e proiettarle verso la soluzione delle sfide poste da uno scenario energetico in transizione.

L’obiettivo non è solo sviluppare nuove tecnologie, ma velocizzare la loro messa in opera e cioè accelerare il “time-to-market” tecnologico: per far questo, quando possibile, vengono sviluppate in parallelo le diverse fasi del loro sviluppo.

Partnership e Open Innovation

Oltre a utilizzare gli asset proprietari e le competenze delle nostre persone, collaboriamo con le principali università e istituzioni di ricerca nazionali e internazionali, come CNR, ENEA e MIT, con cui ci relazioniamo dal 2008 su temi come le rinnovabili, la salvaguardia dell’ambiente, la transizione energetica e l’asset integrity.

Per moltiplicare l’accesso a tecnologie emergenti di grande impatto, inoltre, adottiamo un approccio di Open Innovation attraverso Eni Next e in OGCI-Climate Investments. Grazie a queste partnership, vogliamo continuare a sviluppare il network con università, centri di ricerca, start-up, imprese hi-tech e tutte le realtà che stanno preparando il futuro energetico low carbon.

Al tempo stesso, continuiamo a investire in iniziative di sviluppo e implementazione di tecnologie di frontiera, con un focus su decarbonizzazione, economia circolare ed energie rinnovabili.

Occhiali per la realtà aumentata

SUPERVELOCE#3 - Obiettivo: energia pulita

PDF 24.92 MB
PDF 5.14 MB
PDF 2.63 MB
PDF 4.72 MB
Chattare

Per rimanere sempre in contatto

Una selezione delle news e delle storie più importanti. Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti.

NEWSLETTER

Combattere il cambiamento climatico con l'energia

GUARDA