Le nostre attività a Cipro

Siamo presenti sul territorio dal 2013 e deteniamo interessi in sette licenze delle acque economiche esclusive del Paese nei Blocchi 2, 3, 6, 7, 8, 9 e 11, di cui cinque in qualità di operatori.

1032316620

Il metano nascosto nelle rocce

Operiamo nel Paese tramite la società Eni Cyprus Ltd. Nel febbraio 2018 abbiamo effettuato una scoperta di gas nel pozzo Calypso 1 situato nel Blocco 6, di cui siamo operatori al 50%. Il pozzo, perforato a 2.074 metri di profondità d’acqua e a una profondità totale di 3.827 metri, ha incontrato un’estesa colonna mineralizzata a gas metano in rocce di età Miocenica e Cretacica, quest’ultima con ottime proprietà di reservoir. Il pozzo, su cui è stata eseguita una dettagliata campagna di campionamento su fluidi e rocce, è una promettente scoperta che conferma l’estensione del tema di ricerca di Zohr nelle acque economiche esclusive di Cipro. Per una valutazione accurata delle dimensioni del ritrovamento dovremo effettuare nuovi studi e un programma di delineazione.

La promozione dello sviluppo locale

Le iniziative che avviamo nei Paesi di presenza fanno leva su un approccio integrato che coinvolge comunità locali e partner per condividere con loro competenze e risorse economiche. In linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Onu promuoviamo iniziative che contribuiscono al miglioramento dell’accesso all’energia, alla diversificazione economica, all’educazione e alla formazione professionale, alla tutela del territorio, all’accesso all’acqua, ai servizi igienici e al miglioramento dei servizi sanitari per le comunità. A Cipro stiamo mettendo a disposizione fondi per iniziative volte a rafforzare l'istruzione e la formazione della forza lavoro e dei giovani laureati del luogo in relazione al settore energetico, in linea con il quarto Obiettivo di Sviluppo Sostenibile (Sdg).

532104411
FOCUS

Esploriamo l'Eurasia

L’Europa può avere un ruolo da protagonista anche energetico, soprattutto come comunità economica e sociale.

Il nuovo centro geo economico in Eurasia, rappresenta oggi un nuovo polo di sviluppo alternativo al centro euro-atlantico.