Innovation for Energy. Eni è main partner di Maker Faire - The European Edition

Per Eni le nuove tecnologie digitali in ambito salute e sicurezza sono i pilastri di una strategia e di un impegno di tutta l’azienda nel processo di innovazione.

13 novembre 2017
2 min di lettura
13 novembre 2017
2 min di lettura

Roma, 13 novembre 2017 - Eni è per il quarto anno consecutivo main partner dell’iniziativa “Maker Faire - The European Edition” che si terrà a Roma dal 1 al 3 dicembre presso gli spazi della Nuova Fiera di Roma.

La ricerca e l’innovazione tecnologica che stanno portando Eni verso un domani sostenuto da energie rinnovabili, non hanno ragione di essere se non mettono al primo posto, per qualsiasi attività, la sicurezza dei lavoratori. Quest’anno Eni offre al pubblico di Maker Faire, edizione 2017 la possibilità di toccare con mano gli strumenti messi in campo a questo scopo.
Lo spazio espositivo di Eni Innovation for Energy è una grande area che mostra al pubblico della fiera l’applicazione di tecnologie digitali innovative per l’addestramento del personale e le loro possibili evoluzioni nell’ambito di salute e sicurezza dei lavoratori e per la gestione impianti. Sono due le tematiche principali dello spazio Eni.

La prima è l’OTS – Operator Training Simulator. Questo sistema è già oggi disponibile in Eni e permette di addestrare gli operatori d’impianto in maniera immersiva e collaborativa. Le persone indossano caschetti 3D ad alta risoluzione che simulano il contesto industriale per apprendere le procedure operative di gestione degli impianti e delle eventuali situazioni critiche.

Il pubblico potrà vivere in prima persona l’esperienza di camminare ed interagire con un vero impianto Eni fedelmente riprodotto in 3D.

La seconda tematica è Augmented Health and Safety (Salute e Sicurezza Aumentate).  Uno spazio mostra le possibili evoluzioni future sull’innovazione tecnologica e la digitalizzazione in ambito salute e sicurezza dei lavoratori, mediante la presentazione di alcuni prototipi realizzati in collaborazione con il Massachusetts Institute of Technology (MIT), nell’ambito del progetto “Augmented Health and Safety” Eni-MIT Design Lab, parte della più ampia MIT Energy Initiative (MITEI). Anche in questo caso, oltre a poter osservare da vicino i prototipi realizzati, approfondendone i contenuti di innovazione su tavoli touch interattivi, sarà possibile vivere in prima persona esperienze di Virtual Reality (VR) e di Augmented Reality (AR) nella guida di droni e nelle attività di un operatore di impianti industriali.

Per Eni le nuove tecnologie digitali in ambito salute e sicurezza sono i pilastri di una strategia e di un impegno di tutta l’azienda nel processo di innovazione.

Lo sviluppo dell’Internet of Things, dell’Augmented/Virtual Reality e dell’Intelligenza Artificiale permetteranno ai lavoratori di essere più consapevoli dei rischi dell’ambiente di lavoro e più «resilienti», grazie a soluzioni indossabili avanzate che miglioreranno i loro sensi ed aumenteranno la loro abilità nella prevenzione di criticità.