Eni : continua l'impegno a Gela per la formazione e l'educazione

Oggi Eni ha inaugurato il Safety Training Center per la formazione in ambito Salute, sicurezza e Ambiente. Nel corso dell’evento sono state assegnate 20 borse di studio universitarie a studenti meritevoli di Gela

07 marzo 2017
2 min di lettura
07 marzo 2017
2 min di lettura
  • Inaugurato oggi il nuovo Safety Training Center per la formazione in ambito Salute, sicurezza e Ambiente
  • Assegnate 20 borse di studio universitarie a studenti gelesi


Gela, 7 marzo 2017
– Eni ha inaugurato oggi, alla presenza del Sindaco di Gela, Domenico Messinese, dei rappresentanti degli Enti e delle Istituzioni territoriali, nonché delle Organizzazioni Sindacali e di Confindustria il Safety Training Center di Gela (STC), il centro operativo della formazione Eni in ambito Salute, Sicurezza e Ambiente.

L’avvio dell’STC va oltre gli impegni assunti nel Protocollo del 2014 e si affianca alle attività del Safety Competence Center (SCC), inaugurato nel gennaio 2015, che ad oggi ha formato circa 140 risorse, che sono diventati dei veri specialisti nel campo della sicurezza e che operano a supporto delle attività operative di Eni in Italia e all’estero.

L’STC ha una vocazione specifica, anche se non esclusiva, all’erogazione di corsi di addestramento e aggiornamento in ambito di primo soccorso, nel settore antincendio e altre attività connesse allo svolgimento delle operazioni in cantiere per la Sicilia e più in generale per il Sud Italia. Presso la struttura, completamente riqualificata e dotata di tecnologie all’avanguardia, sono impiegati a tempo pieno 16 specialisti Eni della formazione, dedicati sia alle lezioni in aula sia all’ addestramento sul campo.

Nel campo della formazione ed educazione, l’impegno di Eni è testimoniato dalle circa 40.000 ore di formazione, per 1.700 partecipanti, erogate nel 2016 e comprensive anche dei progetti di Alternanza Scuola-Lavoro e di Apprendistato di primo livello. In particolare nel campo dell’educazione, con il progetto “Obiettivo Scuola” Eni ha realizzato per il territorio gelese un Piano integrato di iniziative di ampio respiro che finora ha coinvolto 400 studenti in iniziative formative di Alternanza Scuola-Lavoro, ha portato all’assunzione di 22 studenti dell’Istituto Tecnico Morselli con contratto di Apprendistato di primo livello, al lancio di un Progetto pilota volto a contrastare l’abbandono scolastico nell’Istituto professionale Ettore Majorana, oltre a progetti rivolti specificamente agli alunni delle scuole primarie.

In tale cornice, Eni ha assegnato oggi, per l’anno accademico in corso, 20 borse di studio a studenti universitari meritevoli residenti a Gela. Per il prossimo anno accademico il numero di borse di studio sarà raddoppiato per incontrare le esigenze della comunità rilevate durante questa prima esperienza.