Eni: l’AD Claudio Descalzi incontra le Associazioni dei Consumatori

Durante l’incontro è stata ribadita l’importanza dell’ascolto e del dialogo con gli stakeholders del mondo Consumeristico in un’ottica di vicinanza, miglioramento continuo dei servizi offerti e tutela dei consumatori.

02 febbraio 2017
3 min di lettura
02 febbraio 2017
3 min di lettura

Roma, 2 febbraio 2017 – L’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, ha incontrato oggi con il management della Società i Presidenti, i Segretari Nazionali e i Responsabili Energia Nazionali delle Associazioni dei Consumatori riconosciute dal Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU), organo rappresentativo delle associazioni dei consumatori e degli utenti a livello nazionale e presieduto dal ministro dello Sviluppo Economico.

L’incontro ha rappresentato l’occasione per illustrare alle Associazioni il modello operativo di Eni in Italia e nel mondo, evidenziare l’attenzione che Eni rivolge ai propri stakeholder e svolgere una panoramica sullo scenario energetico nazionale ed internazionale, sul nuovo modello integrato di business dell’azienda e sull’impegno della Società nelle energie rinnovabili, nella raffinazione, nei biocarburanti e nel settore Gas e Luce per i clienti domestici.

Durante l’evento è stata presentata alle Associazioni la nuova struttura Energy Solutions, creata con il compito di realizzare progetti di generazione elettrica da fonti rinnovabili localizzandoli presso impianti e aree industriali della Società, in modo da cogliere tutte le possibili sinergie logistiche, contrattuali e commerciali con le attività tradizionali dell’azienda, e riqualificare e valorizzare aree industriali attualmente inutilizzate. Si tratta di un modello inedito di riutilizzo virtuoso di aree industriali dismesse, bonificate o non utilizzate, che vengono rilanciate attraverso la realizzazione di impianti di generazione energetica a emissioni zero.

L’incontro ha rappresentato anche un’opportunità per illustrare le strategie di Eni nella raffinazione e nei biocarburanti. A seguito della crisi del settore in Europa, dovuta alla flessione dei consumi, Eni ha definito una strategia di rilancio basata su innovazione, trasformazione, efficienza, riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra, produzione di carburanti a bassa emissione, sviluppo del vehicle sharing Enjoy ed iniziative nelle città a più alto tasso di inquinamento, per massimizzare l’impiego del nuovo biocarburante enidiesel+.

Sono stati anche ribaditi alle Associazioni l’impegno di Eni in Italia e in Europa nell’attività retail Gas e Luce, l’attenzione rivolta ai consumatori e il lavoro di education svolto verso la clientela per un uso sempre più efficiente dell’energia, grazie anche all’offerta di prodotti e servizi tecnologicamente avanzati. Eni vede inoltre con favore ogni iniziativa finalizzata all’apertura del mercato, come dimostra il significativo bonus a beneficio del cliente offerto da Eni tramite il Portale Tutela Simile.

Il dialogo costante ha permesso a Eni e alle Associazioni di raggiungere importanti traguardi: il protocollo di conciliazione paritetica, riconosciuto dall'AEEGSI, recentemente adeguato e conforme alla modalità ADR (Alternative Dispute Resolution), finalizzato a risolvere eventuali controversie in modo semplice, gratuito e veloce, senza ricorrere alle vie giudiziali grazie a un sistema di regole condiviso tra Azienda e Associazioni dei Consumatori; la realizzazione di Filogiallo, canale telefonico dedicato alle Associazioni;  la “Guida al Cliente”, documento che ha lo scopo di rappresentare in maniera chiara e trasparente il rapporto cliente-azienda per la fornitura di gas e luce; un portale interattivo riservato all’interno di eni.com.

Eni ha voluto nuovamente enfatizzare nell’incontro di oggi l’importanza dell’ascolto e del dialogo con gli stakeholders del mondo Consumeristico in un’ottica di vicinanza, miglioramento continuo dei servizi offerti e tutela dei consumatori.