cover-maker-faire-1.jpg

Eni alla Maker Faire 2019

Dal 17 al 20 maggio 2019, al centro della creatività e dell’innovazione.

Siamo stati main partner per il sesto anno consecutivo della Maker Faire Rome, the European Edition, il più grande evento al mondo, nel suo genere. Anche quest’anno Eni non ha perso l’appuntamento con i Makers, partecipando alla fiera dell’Innovazione, Innovazione che può scaturire da ciascuno di noi con studio e passione. E noi ci crediamo. Eni conta sull’innovazione come motore per una crescita sostenibile.

A 900 milioni di euro ammonta la spesa R&D 2019-2022, ripartita tra la continua ottimizzazione della nostra eccellenza operativa e un impegno sempre più forte in progetti di decarbonizzazione ed economia circolare che interpretano in pieno la nostra mission. Abbiamo in corso in questo momento oltre 350 progetti di ricerca e sviluppo.

La nostra Maker Faire Rome

Siamo stati presenti per mostrare quanto contiamo sull’innovazione come motore per una crescita sostenibile. Intendiamo contribuire a creare una consapevolezza che favorisca gesti virtuosi per la riduzione delle emissioni di CO2 a tutti i livelli. Durante la Maker Faire Rome di quest’anno abbiamo messo in mostra il nostro impegno sul fronte dell’economia circolare e i progetti di sfruttamento dell’energia del mare.

cover-maker-faire.jpg

Blue Energy - Maker Faire Rome 2019 | Eni Video Channel

Bluenergy

La decarbonizzazione attraverso le tecnologie di sfruttamento della più grande fonte di energia rinnovabile: il mare. Il moto ondoso come la forma di energia rinnovabile più concentrata, prevedibile, costante e inutilizzata al mondo.

ISWEC

“Inertial Sea Wave Energy Converter” ma noi, per la sua forma, la chiamiamo Culla dell’Energia. Grazie a un particolare sistema giroscopico e a un innovativo sistema di ancoraggio, si adatta alle condizioni del mare e trasforma il moto ondoso in energia elettrica pulita.

PowerBuoy®

Ossia la boa dell’energia. Un sistema che consente di catturare l’energia di onde molto basse e di ricaricare, ad esempio, stazioni sottomarine per il “rifornimento energetico” di mezzi autonomi adibiti al monitoraggio ambientale.

PLaCE

Il progetto PLaCE punta a fare delle strutture che abbiamo a mare dei centri di ripopolamento della fauna e della flora marina, in un’ottica di blue economy.

Biofissazione della CO₂

Un impianto sperimentale di nuova generazione per la coltivazione di micro-alghe che fissano la CO2 e la convertono in biomassa algale, da cui si può estrarre un bio-olio algale, per alimentare le nostre bioraffinerie di Porto Marghera e di Gela.

Eni + Coldiretti

L’inizio di un percorso di valorizzazione delle biomasse agricole. Una collaborazione che segue la firma del Memorandum di intesa dello scorso 5 luglio e prosegue con il circular tour, del quale Maker Faire Rome è stata la seconda tappa, con la presenza degli ApeCar che gireranno da dicembre le piazze italiane.

Acquaponica

Creazione di un sistema virtuoso, grazie alle vasche di coltura idroponica comprese dalla filiera attivata con Coldiretti. Il nostro contributo alla sensibilizzazione contro gli sprechi. Una coltivazione alternativa e virtuosa per consumo di acqua e stagionalità della produzione.