cover-punti-forza-eni.jpg

I punti di forza di Eni

Il Piano Strategico 2019-2022 è orientato alla creazione di valore nella transizione energetica.

Esplorazione: un range di opportunità su scale globale

  • Obiettivi 2019-2022 Nuove scoperte 2,5 mld boe
  • Superficie esplorativa 460.000 km²
  • Bassi costi unitari di esplorazione < 2 $/boe 
  • Risorse scoperte dal 2014 > 5 mld boe

Portafoglio upstream competitivo con una lunga pipeline di nuovi progetti

  • Crescita della produzione +3,5% all'anno al 2025
  • Cash flow per barile 19,5 $/boe nel 2019 e in crescita a 20,5 $/boe nel 2022 (Brent costante a 62$)
  • Breakeven medio nuovi progetti 25 $/bbl con il Rate of return medio ~22%
  • Dal 2013 incassi da disposal del dual exploration mode >10 mld $

Piano materiale di espansione nel settore G&P e LNG

  • EBIT G&P al 2022 0,7mld €
  • Volumi contrattati LNG a1 2025 16 MTPA (vs 8,8 MTPA nel 2018)
  • G&P free cash flow nel 2019-2022 2,3 mld €
  • Clienti retail al 2022 12 mln (+26% vs 2018) 

Downstream più forte, resiliente e verde

  • Free cash flow 2019-2022 2,6 mld €
  • Produzioni green a1 2021 1 Mton/anno
  • Margine di raffinazione breakeven in riduzione 2,7 $/bbl nel 2020 e 1,5 $/bbl nel 2023

Decarbonizzazione: una priorità strategica

  • Zero emissioni nette upstream entro il 2030
  • Zero flaring di processo ed emissioni fuggitive di metano ridotte dell'80% entro il 2025
  • Interventi forestry oltre 20 Mton/anno di CO₂ catturata entro il 2030

Forte strategia finanziaria e remuneration policy competitiva

  • Programma investimenti disciplinato con CAPEX < 8 mld € l'anno nel piano
  • Per il 2019 aumento dividendo cash a € 0,86  per azione (+3,6% vs 2018)
  • Cash neutrality organica post dividendo 55 $/bbl nel 2019 e 50 $/bbl al 2022
  • Avviato Buy-back 400 mln € nel 2019