Il Codice di autodisciplina Eni

Il Codice di Corporate Governance

Eni aderisce al Codice di Corporate Governance delle società quotate, una best practice per l’organizzazione e il funzionamento della società.

Il Codice di Corporate Governance si affianca allo Statuto nel definire le funzioni degli organi di gestione e controllo della società e le relazioni fra essi. Al suo interno, inoltre, vengono dettati i principi generali di trasparenza nei rapporti con gli azionisti e il mercato e si descrivono le principali articolazioni del sistema di controllo interno e gestione dei rischi.

Il documento è stato approvato e messo a disposizione delle società quotate in Borsa dal Comitato per la Corporate Governance, che periodicamente provvede ad aggiornarlo. Le aziende quotate possono adottarlo volontariamente come uno strumento in più per il loro governo societario. 

L’adesione al Codice

Eni ha aderito alle raccomandazioni del Codice di Autodisciplina delle società quotate fin dall’edizione del 1999, in applicazione del Codice stesso, ha adottato soluzioni spesso migliorative.

Nell’aprile 2012 Eni ha aderito alla nuova edizione del Codice di Autodisciplina del 2011. Successivamente nel 2014, il Consiglio di Amministrazione ha aderito alle nuove raccomandazioni emanate nel luglio dello stesso anno, prendendo atto che il modello di Corporate Governance di Eni era già coerente con esse. Alcune soluzioni già adottate da Eni, inoltre, sono state aggiornate per recepire e specificare il ruolo attribuito dal Consiglio alla Presidente in materia di Internal Audit.

Il 25 febbraio 2016 il Consiglio ha aderito alle raccomandazioni del luglio 2015, che riguardano in particolare il rafforzamento di alcuni principi di corporate social responsibility e dei presidi aziendali di legalità e trasparenza.

Il 14 febbraio 2019 il Consiglio di Amministrazione ha aderito alle nuove raccomandazioni del luglio 2018, riferite in particolare alla diversità, anche di genere, per la composizione sia del Consiglio di Amministrazione sia del Collegio Sindacale nelle società quotate. 

Infine, il 23 dicembre 2020 il Consiglio di Amministrazione ha deliberato l’adesione al nuovo Codice di Corporate Governance, approvato dal Comitato per la Corporate Governance nel gennaio 2020.

Il Codice di Corporate Governance 2020, applicabile dal 1° gennaio 2021, è scaricabile in formato pdf tramite il link in fondo a questa pagina e riporta le modalità applicative adottate da Eni, in modo da consentire una lettura immediata e trasparente delle scelte effettuate dalla Società, in linea con le best practice di comunicazione in materia. Il documento riporta anche il testo delle Q&A del Comitato per la Corporate Governance, funzionali all’applicazione del Codice stesso.

Si riporta altresì il testo del precedente Codice di Autodisciplina 2018, con le modalità applicative adottate da Eni.

Nella Relazione annuale sul governo societario e gli assetti proprietari vengono fornite informazioni puntuali sull'applicazione del Codice. Per maggiori informazioni sul Codice di Corporate Governance cui Eni aderisce e sul Comitato per la Corporate Governance che approva il Codice si rimanda al relativo sito internet.

COMITATO PER LA CORPORATE GOVERNANCE

PDF 594.64 KB
PDF 270.42 KB

22/12/2020 - 05:00 PM