957243890

Le nostre attività integrate

Lavoriamo in 66 Paesi. Il nostro obiettivo è un mondo low-carbon in cui tutti abbiano a disposizione risorse energetiche efficienti e sostenibili.

La sfida energetica nell’era dell’economia circolare

La principale sfida del nostro settore è permettere un accesso all’energia universale, efficiente e sostenibile, contrastando il cambiamento climatico. Una sfida, questa, che determinerà i nuovi modelli di consumo e, già oggi, determina in maniera positiva il nostro modo di produrre energia. In particolare, il paradigma dell’economia circolare, che sta cambiando il modo di pensare e produrre in tutto il mondo, comporta che quelli che ieri chiamavamo “rifiuti” oggi, e ancor più domani, sono elementi per produrre combustibili ed energia.

Dall’estrazione alla vendita, dall’Africa agli Stati Uniti

Esplorazione, estrazione, trasporto, raffinazione, marketing e vendita sono alcune delle attività che definiscono il nostro lavoro. In questi anni, grazie alle nostre tecnologie abbiamo esplorato in Italia, ma anche in Algeria, Angola, Congo, Emirati Arabi Uniti, Egitto, Ghana, Libia, Mozambico, Nigeria, Norvegia, Oman, Kazakhstan, Regno Unito e Stati Uniti. La nostra esplorazionha consentito la monetizzazione anticipata delle scoperte, l’ottimizzazione del time-to-market e delle riserve di idrocarburi, l’efficienza delle operazioni e la riduzione del prezzo di break-even

 

La filiera produttiva: una lunga catena di valore integrata

Abbiamo investito molto nello studio dei giacimenti e nell’estrazione delle materie prime, e sviluppato asset che ci consentono di ridurre i rischi e minimizzare i tempi: tecnologie proprietarie, licenze e strumenti per l’esplorazione, un modello di interpretazione geofisica all’avanguardia. Efficienza e sostenibilità hanno scandito la recente ristrutturazione del nostro settore Mid-Downstream, dal Gas & Power, al Retail Gas, dalla raffinazione al marketing, fino alla chimica. 

>
   </div>
</section>





    


    
    
      
     
     
    

    <section id=

La transizione energetica, un impegno primario

Siamo un’impresa dell’energia che, in linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sanciti nel 2015 dall’Onu, integra la tecnologia e la sostenibilità in tutte le sue aree di business. L’intera catena del valore e della produzione è improntata a un obiettivo: intraprendere la strada della decarbonizzazione. Mentre il mondo chiede sempre maggiori quantità di energia, rispondiamo con un mix di gas naturale e rinnovabili. Nelle nostre attività seguiamo un percorso che garantisce la sostituzione graduale ed economicamente sostenibile delle fonti ad alto contenuto di carbonio con quelle più pulite, attraverso politiche chiare, valide su scala globale e capaci di attrarre investimenti. Ci concentriamo su ciò che sappiamo fare, portiamo le nostre competenze e il nostro know-how nella transizione verso le fonti low carbon (energie rinnovabili e gas naturale). 

L’energia di domani: rinnovabile e “circolare”

Questo percorso è testimoniato, solo per citare un esempio, dal nostro Progetto Italia, all’interno del quale abbiamo avviato numerosi impianti fotovoltaici che sostengono alcune nostre attività produttive fondamentali e ad alto consumo energetico. Nel dicembre 2018, inoltre, abbiamo inaugurato presso il sito della Raffineria di Gela l’impianto pilota Waste to Fuel, la tecnologia brevettata da Eni che, secondo i principi dell’economia circolare, consente la conversione dei rifiuti solidi organici (FORSU) in bio-olio da utilizzare come combustibile navale o per generare bio-diesel. Nel settembre 2019, poi, a conclusione del processo di conversione, la bioraffineria di Gela è stata ufficialmente inaugurata e grazie a un investimento complessivo superiore ai 350 milioni i vecchi impianti saranno in grado di trattare fino a 750 mila tonnellate di rifiuti l’anno.  Nella stessa direzione ci siamo mossi a Venezia dove, con gli impianti di Porto Marghera, abbiamo realizzato il primo esempio al mondo di trasformazione di una raffineria in bioraffineria. Sono questi solo alcuni esempi di uno spirito concreto di attenzione alla sostenibilità e di orientamento alla transizione che applichiamo in Italia, e in tutti le nostre attività nel mondo.