cover-Ravenna_upstream.jpg

Ravenna: attività Upstream

Ravenna rappresenta un esempio virtuoso di convivenza tra impresa e territorio. Qui produciamo gas in modo competitivo e sostenibile.

Operiamo in sinergia con il territorio

Il nostro impegno nelle attività di esplorazione e produzione si traduce in un importante piano di investimenti nel Distretto Centro Settentrionale (DICS) di Ravenna, lanciato nel 2017 e che ha portato a una spesa di oltre 700 milioni di euro negli ultimi due anni in attività di sviluppo e mantenimento degli asset a gas nell’offshore adriatico. Il piano proseguirà nei prossimi anni in cui sarà inoltre implementato un piano di decommissioning offshore con la rimozione di 13 strutture, la chiusura mineraria di 33 pozzi e un investimento di oltre 100 milioni di euro. Attività Upstream e territorio possono andare d’accordo e la sostenibilità ambientale, economica e sociale rappresenta il punto di incontro. La coesistenza tra turismo, agricoltura e attività Oil&Gas trova un esempio rappresentativo in Emilia Romagna dove, in presenza di una storica attività di esplorazione e produzione, si sono sviluppate le eccellenze agricole e alimentari della food valley a fianco dei campi di idrocarburi. La fascia costiera tra Ravenna a Riccione, che ospita le piattaforme a gas operate da Eni, può vantare numerose Bandiere Blu nelle località marine della costa.