single-image-gruppo-bioraffineria-eni-diesel-plus-venezia.jpg

La bioraffineria di Venezia

Il nostro progetto a Venezia è il primo esempio al mondo di riconversione di una raffineria convenzionale in bioraffineria.

L’impianto alimentato da olio vegetale certificato e da olio alimentare purificato

Avviata a maggio 2014, la bioraffineria è in grado di trasformare materie prime di origine biologica in bio-carburanti di alta qualità. Attualmente è alimentata principalmente da olio vegetale certificato per la sua sostenibilità secondo gli standard europei e fino al 15% da olio alimentare usato e purificato (UCO). Grazie alla tecnologia EcofiningTM, l’impianto di Venezia produce la componente biodiesel HVO. Nel giugno 2018 è stato avviato un impianto di purificazione che consente di lavorare oli vegetali grezzi anziché pre-trattati, di incrementare la quota di oli alimentari e vegetali esausti e di grassi animali. Dal 2021, grazie a un ulteriore upgrading dell’impianto, è previsto il potenziamento della capacità di lavorazione della bio-raffineria. La spesa complessiva per la bio-raffineria è pari a 500 milioni di euro, inclusa la ricerca, con l’occupazione di circa 180 persone e oltre 200 persone di indotto.