845583228

Il gas, ponte verso un futuro a basse emissioni

Il gas naturale è in grado di generare elettricità producendo la metà delle emissioni di CO₂ rispetto al carbone.

Un futuro low-carbon

Il prossimo futuro dell’energia è “low-carbon”. Il futuro più lontano, l’obiettivo verso cui però tutti siamo impegnati, è invece del tutto “carbon free”. Per arrivarci servirà tempo, e strumenti che accompagnino questa transizione. Tra questi c’è sicuramente il gas naturale. Potrebbe sembrare paradossale, visto che anche il gas è un combustibile fossile, ma in realtà questa materia prima si trova in una posizione unica per favorire la necessaria transizione dall’attuale uso intensivo di carbonio verso un futuro a basso contenuto.

Il gas naturale è un mix di idrocarburi gassosi dominato dal metano ed è sempre stata una fonte di energia più pulita rispetto a idrocarburi come carbone e petrolio. Nel settore trasporti, per esempio, l’adozione di combustibili a base di metano può ridurre le emissioni di CO2 del 20-25%  rispetto ai combustibili fossili tradizionali quali benzina e gasolio.

Il gas naturale ha un impatto positivo decisamente maggiore, se impiegato come mezzo per la generazione di elettricità. In questo contesto, il gas naturale ha la minore impronta di carbonio fra tutti i combustibili fossili, producendo circa metà delle emissioni di CO2 rispetto al carbone per kWh di energia elettrica generata, e questo resta vero anche tenendo conto delle “emissioni fuggitive” legate alla produzione di metano.

 

video-gas-per-caso.jpg

Gas… per caso

Eni, un ruolo da protagonista nel campo del gas naturale

La produzione e distribuzione del gas si articola in tre fasi, ed Eni, cosciente del ruolo fondamentale di questo idrocarburo per la transizione ecologica, le presidia tutti e tre. 

La prima, definita Upstream, comprende l’acquisizione dei diritti di sfruttamento, l’esplorazione, l’allestimento dei siti d’estrazione e l’estrazione vera e propria. Tutte attività che vengono svolte a monte della filiera, prima del trasporto e della commercializzazione. 

Il Midstream, che si colloca tra l’Upstream e il Downstream, è la fase di approvvigionamento di gas che include la separazione primaria e la rimozione delle impurità: dopo che il gas naturale è stato estratto dai pozzi, viene pulito e disidratato.

Il settore Downstream, invece, si trova a valle del processo, e comprende la distribuzione e la vendita sul mercato dei prodotti raffinati.