Overview

Indonesia sostenibilità
La sostenibilità è un elemento fondamentale della presenza di Eni in Indonesia, che si è impegnata a utilizzare manodopera locale per le sue attività, a rispettare i diritti umani dei lavoratori e degli stakeholder e ad attivare numerosi progetti di sviluppo locale, tra cui diversi in supporto dell’agricoltura. In campo sanitario, abbiamo operato 190 bambini affetti da labio-palatoschisi e avviato un programma di borse di studio che permette agli studenti più meritevoli di frequentare il Master MEDEA di Eni.

Sviluppo socio-economico

Eni si impegna a contribuire allo sviluppo dei Paesi nei quali opera, utilizzando manodopera e fornitori locali per il rifornimento di beni e servizi necessari alle sue attività. Nel Paese sono state effettuate numerose analisi di mercato per valutare le capacità delle imprese locali e abbiamo effettuato un Audit SA8000 per analizzare il rispetto dei diritti umani e dei lavoratori, la tutela dei minori e la sicurezza del posto di lavoro. Nel 2015 abbiamo effettuato un totale di 107 Audit SA8000 presso nove Paesi, tra cui l’Indonesia. Dal 2013 abbiamo realizzato in Indonesia un progetto di formazione sul tema “Human Rights & Security”, mirato a sensibilizzare gli operatori sul tema del rispetto dei diritti umani e a spingerli all’osservanza del Codice Etico.

In Indonesia, Eni mantiene un dialogo costruttivo con gli stakeholder locali, coinvolgendo le istituzioni, le comunità di pescatori e le autorità religiose locali nelle regioni di Tarakan, Kutai Kartanegara e nella zona occidentale dell'isola di Timor.

Attraverso il consorzio Vico Indonesia sono state sostenute le comunità locali grazie a diversi progetti di sviluppo sociale e infrastrutturale. Nel corso del 2015 sono stati condotti programmi di formazione per gli agricoltori locali, per facilitare l’introduzione di moderne tecniche agricole, in Marangkayu Muara Badak, Anggana, Muara Jawa e Samboja. Specifica formazione è stata erogata anche alle comunità di pescatori in Samboja, per la gestione sostenibile degli ecosistemi e l’uso delle attrezzature; specifica attenzione è stata riservata ai gruppi di donne istruite alla manutenzione delle reti. Eni ha anche contribuito alla realizzazione del Center of Public Economic Development nei distretti di Muara Badak, Muara Jawa e Marangkayu, così come alla costruzione o rinnovamento di edifici pubblici e ricreativi e di centri sportivi per le comunità, in Papua Barat ed East Kalimantan, come la Public Hall di Handil Baru; in particolare, è stato avviato lo sviluppo del Sidodadi Park nel Sidodadi Village. Nel 2015, Eni è anche intervenuta nella ricostruzione di case danneggiate dall’uragano in Samboja, East Kalimantan, nell’ambito del programma nazionale di intervento in caso di disastro naturale.
Inoltre, sono state sostenute numerose manifestazioni tradizionali, oltre ad eventi celebrativi, per la protezione e la valorizzazione del patrimonio culturale delle comunità di Papua Barat e Samboja. Infine, Eni ha condotto in Samboja un workshop per contrattisti locali, per incrementarne le opportunità di partecipazione a processi di procurement dell’Oil & Gas.

Salute

In campo sanitario, i principali interventi messi in piedi da Eni hanno riguardato:
  • la costruzione e la ristrutturazione di centri sanitari rurali
  • la donazione di strumentazioni per la diagnosi della malaria
  • l'organizzazione di corsi di addestramento per ostetriche
  • campagne di vaccinazioni per bambini e donne incinte
Nell'ambito del consorzio Vico Indonesia, Eni ha inoltre realizzato una serie di iniziative, principalmente nella regione di East Kalimantan, tra cui campagne di sensibilizzazione sull'HIV/AIDS, di informazione sulla tossicodipendenza e sulla donazione del sangue, sono state fornite attrezzature a una clinica pubblica ed è stato costruito un centro medico. Nel 2009 Eni ha avviato un progetto nella comunità locale di Tarakan, in collaborazione con la Smile Train Foundation, il Ministero della Sanità indonesiano ed Eni Foundation, per operare i bambini affetti da labio-palatoschisi e per formare il personale medico locale sulla gestione terapeutica di queste patologie. Dall'avvio del progetto, sono stati operati oltre 190 bambini, formate 20 figure ospedaliere e consegnati strumenti chirurgici e attrezzature.
Nel progetto sono state incluse eventuali missioni chirurgiche con trasferimento in Italia nei casi di particolare gravità, la fornitura di attrezzature e strumentazioni mediche e chirurgiche e i programmi di formazione specialistica intensiva per il personale medico locale secondo standard chirurgici accreditati a livello internazionale. Il progetto è stato realizzato presso l’ospedale provinciale della città di Tarakan, nel Kalimantan Orientale, la seconda provincia indonesiana per estensione, situata nell’isola del Borneo. Un nuovo centro specializzato è in fase di realizzazione.

Educazione

Eni ha contribuito alla costruzione di scuole pubbliche sul territorio e ha organizzato un concorso di scrittura per gli studenti delle scuole superiori. Nel 2015 abbiamo attivato un programma di borse di studio per far partecipare al Master Medea di Eni due studenti dell’East Kalimantan per anno accademico. La borsa di studio include, oltre all’esenzione dal pagamento della tassa d’iscrizione di 25mila euro, materiale didattico gratuito, un contributo alle spese di alloggio e l’utilizzo delle mense aziendali.

Ambiente

Nel 2015 Eni ha fatto piantare 16mila piante di mangrovia sulla costa indonesiana, vicino ai villaggi di Handin baru e Senipah per proteggere le comunità dall’erosione delle coste e dalle alte maree.

Multimedia

Voci collegate

Le attività di Eni in Indonesia

In Indonesia, Eni è attivo nel settore Exploration & Production con attività onshore e offshore.
Back to top