Overview

Eni Sede Roma
In questo approfondimento:

  • una sintesi degli esiti assembleari con i principali punti discussi
  • la documentazione a supporto dell’Assemblea degli Azionisti Eni scaricabile in pdf

Esiti assembleari

L’Assemblea ordinaria degli azionisti riunitasi oggi 30 aprile 2009 ha approvato:
  • il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2008 di Eni S.p.A. che chiude con l'utile di 6.744.606.179,37 euro; 
  • l'attribuzione dell'utile di esercizio di 6.744.606.179,37 euro, che residua in 4.385.965.842,07 euro, dopo la distribuzione dell'acconto sul dividendo dell'esercizio 2008 di 0,65 euro per azione deliberato dal Consiglio di Amministrazione l’11 settembre 2008 e messo in pagamento il 25 settembre 2008, come segue:
- agli azionisti, a saldo del dividendo, 0,65 euro per ciascuna delle azioni che risulteranno in circolazione alla data di stacco cedola; il dividendo complessivo per azione dell'esercizio 2008 ammonta perciò a 1,30 euro;
- alla Riserva disponibile, l'importo che residua dopo l'attribuzione del dividendo; 
  • il pagamento del saldo dividendo a partire dal 21 maggio 2009 con stacco cedola fissato al 18 maggio 2009.

Pagamento saldo dividendo esercizio 2008

Il saldo del dividendo 2008 sarà esigibile contro stacco della cedola 12 a partire dal 21 maggio 2009; la data di stacco è il 18 maggio 2009, data dalla quale le azioni saranno negoziate prive del diritto al pagamento del saldo dividendo 2008.

I possessori di azioni non ancora dematerializzate, al fine di esercitare i diritti ad esse inerenti, sono invitati a consegnarle a un intermediario per la loro immissione nel sistema di gestione accentrata in regime di dematerializzazione.

I possessori di ADR quotati al New York Stock Exchange, rappresentativi ciascuno di due azioni ordinarie Eni, dovranno rivolgersi alla JPMorgan Chase Bank, N.A.

Ai possessori di ADR registrati entro il 20 maggio 2009, verrà distribuito 1,30 € per ADR, pagabile il 29 maggio 2009.

Back to top